Home > Ultima ora politica > Rimini Coraggiosa: assemblea in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne

Rimini Coraggiosa: assemblea in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre deve essere un giorno in cui anche la Politica risponde con una posizione convinta e chiara“.

Questa la dichiarazione di Carmelina Fierro, coordinatrice di Rimini Coraggiosa: “Una Politica Convinta che la violenza sulle donne è un problema di tutti e per tutti di un sistema che se continua a fondarsi su disuguaglianze e patriarcati non sarà più sostenibile.

Una Politica chiara su quali debbano essere gli interventi per rimuovere e contrastare la violenza concretamente. Non si tratta di dire che si è contrari alla violenza; si tratta di essere convinti che la violenza sulle donne è frutto di un modo di pensare, di stereotipi maschili e femminili in cui si fa della differenza tra uomo e donna motivo di prevaricazione, della discriminazione puro esercizio di potere e possesso che si nasconde in modelli acquisiti e mai davvero messi in discussione. Un pensiero subdolo, apparentemente neutro che si manifesta nelle battute, nelle derisioni, nelle convinzioni che chi debba seguire figli e anziani siano le donne, che chi debba guadagnare meno siano le lavoratrici mamme, che chi debba essere nei talk show, nelle tavole rotonde, nei convegni, nei c.d.a., all’apice della politica siano solo e prevalentemente non donne. Non bastano uomini sensibili, occorrono uomini che reagiscono a modelli finora e fin troppo interiorizzati; uomini che cedano il passo ed il posto alle donne dovunque e per ogni argomentazione. Siamo persone capaci e non dobbiamo sgomitare, rinunciare, faticare il doppio per doverlo dimostrare. Non dobbiamo rinunciare per essere madri se non nella stessa misura di un uomo che decide di essere padre, non dobbiamo sentirci in colpa per scelte che anche un padre dovrà fare; non dobbiamo rinunciare per dimostrare di amare. Basta rinunciare al lavoro, alla autonomia, al piacere e ai desideri. Questo significa protrarre la più antica ingiustizia sociale della metà della popolazione. Come persone siamo votate ad una vita migliore, in cui non dobbiamo temere di aspirare la felicità e vivere nel  rispetto e nella pace. Ecco questo la Politica dovrebbe vedere e a questo impegnarsi di dare una risposta”.

Per tale ragione Rimini Coraggiosa, in ogni suo programma elettorale – scrive Francesca Macchitella per il Coordinamento Provinciale – ha un punto specifico sulle Politiche di Genere e sul contrasto alle disuguaglianze. 

Per questa chiarezza e credibilità sulle proprie convinzioni, gli elettori ci hanno votato a Rimini e permesso di essere nei vari Consigli Comunali e nelle Giunte del territorio regionale.

Per questo il 26 novembre alle 20.45 abbiamo convocato l’assemblea provinciale di Rimini Coraggiosa; per continuare la nostra presenza nelle future amministrative dei comuni della provincia e fare in modo che anche il 25 novembre non sia solo un giorno”.

Ultimi Articoli

Scroll Up