Home > Ultima ora cronaca > Rimini, crea scompiglio in zona stazione e prende a calci gli agenti, arrestata

Rimini, crea scompiglio in zona stazione e prende a calci gli agenti, arrestata

Nel primo pomeriggio di ieri una volante veniva inviata presso Piazzale Cesare Battista in Rimini, dove la pattuglia dell’Esercito Italiano impegnata per servizi di antiterrorismo, aveva richiesto l’intervento della Polizia: una donna già nota alle forze di polizia una cinquantaseienne di origine brasiliana, stava infatti lanciando bottiglie di vetro verso alcune pensiline degli autobus gremite di turisti e rovesciando i cassonetti dei rifiuti sulla sede stradale.

Giunti sul posto gli operatori hanno rintracciato la donna in evidente stato di agitazione psicofisica e riscontrato i danni segnalati dai militari.

Gli operatori hanno provato a riportare alla calma la donna, senza però riuscirci. Anzi la brasiliana ha dapprima rifiutato di fornire le proprie generalità per poi in un secondo momento aggredire verbalmente i poliziotti.  Gli agenti si sono visti costretti a bloccare la signora e a trasferirla sulla volante e in questo frangente agli improperi si sono aggiunti i calci, uno all’inguine e l’altro al ginocchio di uno degli agenti. Il tutto mentre il poliziotto cercava di chiudere la cellula abitativa del veicolo destinato ai fermati. Una volta giunta in Questura la donna ha continuato a dare in escandescenze dapprima mordendo l’operatore che aveva già malmenato e poi continuando a minacciare il personale presente nei locali.

Inevitabile l’intervento del 118. I sanitari hanno somministrato alla donna un sedativo che però non è bastato per placarla.

La donna è stata arrestata per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, denunciata per getto pericoloso di cose, rifiuto di fornire le proprie generalità, danneggiamento ed olraggio a pubblico ufficiale.

Scroll Up