Home > Ultima ora sport > Rimini: cresce e si rafforza il progetto RBR

Rimini: cresce e si rafforza il progetto RBR

Rinascita Basket Rimini comunica che l’obiettivo delle 300 quote societarie è stato ufficialmente raggiunto. Per la precisione, le quote acquisite sono in totale, alla data odierna, 303. Non solo: la ‘famiglia’ RBR si allarga anche con l’ingresso di due nuovi e importantissimi sponsor, due aziende riminesi ‘purosangue’, Birra Amarcord (famiglia Bagli) e In Fabula (Fabrizio Nanni). 

Tutto questo non fa altro che testimoniare la crescita costante del progetto RBR, che sta coinvolgendo a 360 gradi sia le società cestistiche del territorio (ben 11) che le aziende più rappresentative, convinte di sostenere una ‘storia’ che prosegue su solide basi. La prima squadra, che ha esordito con un successo in serie B, è infatti solo la punta dell’iceberg di un complesso che si fonda sui giovani, sia per quel che riguarda la crescita tecnica sia per l’aggregazione sociale che la pallacanestro può offrire. 

Il ringraziamento principale per il superamento di quota 300 va a Giacomo Fabbri di Vulcangas e a Paolo Maggioli, che hanno contribuito, acquistando nuove quote, a rinforzare la compagine societaria – commenta l’amministratore delegato di RBR, Paolo Carasso. Ma ringrazio anche il Barrumba e Fabio Cappelli, che sono gli ultimi nuovi ingressi a livello societario. C’è grande entusiasmo inoltre per l’avvento degli sponsor Birra Amarcord e In Fabula, due straordinarie realtà riminesi con le quali abbiamo in mente di organizzare delle iniziative speciali assieme. Il tutto si aggiunge alla gioia per l’aumento delle società collegate, col Fadamat di Luca Migani (campionato di Promozione) e la Livio Neri Cesena, che prende il nome dall’amico e coach scomparso prematuramente e che aveva quale obiettivo la valorizzazione e la crescita dei giovani. Per questo ci siamo trovati in totale sintonia con loro”. 

Siamo molto contenti di questa nuova partnership tra Birra Amarcord e RBR. Il basket, tra le altre cose, è sempre stato una passione di famiglia, dato che sia io che mia sorella l’abbiamo praticato per moltissimi anni – dichiara Andrea Bagli, titolare insieme alla sorella Elena del birrificio romagnolo Birra Amarcord –. Nello sport, qualunque esso sia, Birra Amarcord ritrova i valori che condividiamo: divertimento, adrenalina, emozioni, piacere di stare insieme; ecco perché abbiamo deciso di investire in questa nuova sfida”.

Scroll Up