Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini: da giovedì “L’amore, le armi, le stelle”. Convegno in memoria di Federicomaria Muccioli

Rimini: da giovedì “L’amore, le armi, le stelle”. Convegno in memoria di Federicomaria Muccioli

Nell’epitaffio scritto per se stesso, prima della morte prematura avvenuta a soli 33 anni, Basinio da Parma desiderava essere ricordato per le sue opere, che trattano di stelle e delle battaglie vittoriose del suo signore Sigismondo Malatesta. 

Tali scritti, che annoverano anche il celebre Liber Isottaeus in cui si narra l’amore fra il condottiero e Isotta degli Atti, saranno al centro di un convegno internazionale interamente dedicato a Basinio e alla corte malatestiana, avamposto dell’Umanesimo nel Quattrocento. 

Il convegno “L’amore, le armi, le stelle” si terrà nelle giornate di giovedi 26 e venerdì 27 maggio nelle sedi di Palazzo Buonadrata e del Museo della città, grazie alla collaborazione del Comune di Rimini, la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e la Biblioteca civica Gambalunga. L’evento si colloca all’interno di un progetto internazionale per l’edizione del capolavoro della poesia malatestiana, l’Hesperis di Basinio da Parma, che si sta svolgendo presso il L. Boltzmann Institute for Neo-Latin studies di Innsbruck, diretto dal Prof. Florian Schaffenrath e con la partecipazione di Anna G. Chisena, Simon Smets e Federica Rossetti. 

Nutrito il programma delle due giornate dedicate al poeta, filologo e filosofo della corte riminese dei Malatesta, che prevede la partecipazione dei massimi esperti internazionali della cultura umanistica, quali il prof. John Monfasani dell’Università di Albany, che terrà la lectio magistralis inaugurale nella serata di giovedì 26 maggio, volta a chiarire un tema assai discusso come i rapporti dei Malatesta con la filosofia platonica e aristotelica. L’amore di Sigismondo e Isotta trattato nell’Isottaeus verrà indagato dallo sguardo esperto di Italo Pantani e da Rita Bernardello, mentre la tradizione illustrativa sarà al centro delle relazioni di Fabrizio Lollini e di Simonetta Nicolini. Christian Peters tratterà dell’Hesperis mentre la raffinata tecnica poetica di Basinio verrà analizzata da Loredana Chines. 

Non mancherà la partecipazione di studiosi riminesi da anni impegnati nello studio e nella diffusione della cultura della Rimini quattrocentesca, come Donatella Frioli e Alessandro Giovanardi. Di notevole interesse sono poi gli interventi di Marco Brunetti, che prenderà in esame gli incompiuti Argonautica di Basinio (il cui manoscritto si conserva in Gambalunga) e di Sara Ferrilli, che presenterà il primo studio completo del De honore mulierum di Benedetto da Cesena, poeta della corte malatestiana fino ad ora pochissimo studiato. 

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili nel rispetto delle misure sanitarie in vigore. 

Info: 

392 2987495 

Programma 

Giovedì, 26 maggio 2022 (Salone delle Feste, Palazzo Buonadrata – Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, Corso d’Augusto, 62) 

18–19 Plenary Note John Monfasani (New York), I Malatesta tra platonici ed aristotelici 

19 Evening Reception 

 

Venerdì, 27 maggio 2022 (Sala del Giudizio, Museo della Città) 

Panel 1: Basinio and Love Poetry 

09–09.30 Sara Ferrilli (Zurich), Il De honore mulierum di Benedetto da Cesena e la corte malatestiana: un progetto culturale ’isottèo’ 

09.30–10 Loredana Chines (Bologna), I mosaici di Basinio da Parma fra tessere di auctores e riscrittura 10–10.30 Break 

10.30–11 Italo Pantani (Roma), Le ultime parole di Isotta morente. Lettura di Isottaeus 

11–11.30 Rita Bennardello (Cassino), Tradizione e fortuna del Liber Isottaeus 

11.30–12 Break 

Panel 2: Basinio and the Manuscript Tradition 

12–12.30 Fabrizio Lollini (Bologna), Il cielo e la terra. Costellazioni, zodiaco e mesi nella cultura visiva dal Medioevo al Rinascimento 

12.30–13.00 Donatella Frioli (Trento), Il codice autografo dell’Hesperis e degli Argonautica 

13–15.00 Lunch Break 

15–15.30 Simonetta Nicolini (Bologna), Prospettive critiche per le illustrazioni dell’Hesperis di Basinio Panel 3: Epic Poetry, Myth, and the Underworld 

15.30-16 Marco Brunetti (Bibliotheca Hertziana), The Argonautica of Basinio da Parma: the last venture of the poet and the “Fortleben” of the myth 

16–16.30 Break 

16.30–17 Alessandro Giovanardi (Rimini), Basinio poeta-filosofo dell’Oltretomba: lo sguardo russo di Vladimiro Zabughin 

17–17.30 Christian Peters (Münster), Somewhere Far Beyond? Redeeming Sigismondo’s Stolen Years in Hesperis 

17–17.30-18 Closing Remarks 

20 Conference Dinner (Osteria de borg, Via Forzieri 12)

Ultimi Articoli

Scroll Up