Home > Ultima ora politica > Rimini, da settembre i lavori per l’uscita della stazione lato mare

Rimini, da settembre i lavori per l’uscita della stazione lato mare

 

Prende forma il disegno della nuova area stazione di Rimini, l’articolata serie di interventi oggetto del protocollo d’intesa  tra Comune di Rimini, Rete Ferroviaria Italiana, FS Sistemi Urbani S.r.l. e Regione Emilia-Romagna. I progetti sono stati al centro di un nuovo confronto avvenuto i giorni scorsi tra i vari soggetti coinvolti, convocato per monitorare lo stato dei cantieri in corso e soprattutto per aggiornare il cronoprogramma delle diverse opere al via. A partire dai tre nuovi sottopassi che andranno a rivoluzionare e potenziare l’accessibilità dell’area stazione, integrandolo nel tessuto urbano e valorizzandolo come hub di collegamento della città.

E’ confermato per settembre l’inizio dei lavori per la realizzazione del sottopasso centrale, quello di maggiore impatto e che ha l’ambizioso obiettivo di collegare due parti della città storicamente separati dalla ferrovia, la parte a mare col cuore della città. L’opera, che consentirà di collegare viale Trieste e piazzale Cesare Battisti, prevede infatti il prolungamento lato mare del sottopasso oggi “cieco”, con la conseguente rifunzionalizzazione dell’area esterna e la realizzazione di uno spazio ad uso pubblico. Il sottopasso sarà utilizzato sia dai cittadini come percorso di attraversamento monte – mare, sia da parte dei viaggiatori per raggiungere i binari. A partire da settembre quindi si avvieranno i lavori di adeguamento dell’armamento ferroviario necessarie alle opere edili e impiantistiche che saranno realizzate a seguire.

Partiranno invece ad agosto le opere per la riqualificazione del sottopasso lato Nord, in prossimità del grattacielo, che collega piazzale Cesare Battisti e viale Principe Amedeo. L’infrastruttura, strategica per il collegamento ciclopedonale che conduce dal cuore storico della città al mare (Piazza Cavour – Piazza Luigi Ferrari e Parco Federico Fellini) potrà essere pronto e a disposizione della città ad inizio del 2021.

Si accelera inoltre il percorso per la soppressione del passaggio a livello di Via Morri/Via Polazzi a Viserba, intervento che completa gli interventi di viabilità della zona in corso di realizzazione.I lavori, dal costo stimato di circa 9 milioni di euro, sono infatti a carico di RFI per 5,5 milioni e per 3,5 a carico del Comune su fondi del “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”.

Sono infine in fase di conclusione i lavori per la realizzazione dell’ampliamento dei parcheggio Metropark a servizio della stazione ferroviaria, che dovrebbe essere completato entro il mese di luglio. Si tratta del secondo dei tre step che porteranno la disponibilità di parcheggio dell’infrastruttura di proprietà del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane dagli attuali 183 posti a 478, quasi triplicando la propria offerta.

 

Scroll Up