Home > Ultima ora economia e lavoro > Rimini: dall’ente bilaterale fondi per l’emergenza per lavoratori e aziende

Rimini: dall’ente bilaterale fondi per l’emergenza per lavoratori e aziende

Una buona notizia per le aziende e i lavoratori del settore turismo. Eburt (Ente Bilaterale Unitario Regionale Turismo dell’Emilia Romagna) ha stanziato fondi per elargire contributi straordinari per l’emergenza epidemiologica. Ne sono beneficiari i lavoratori e le aziende che applicano il CCNL per i dipendenti da aziende di pubblici esercizi, ristorazione collettiva e commerciale e turismo firmato dalle associazioni datoriali con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, che potranno accedere ai fondi per i dipendenti (sostegno al reddito e interventi di welfare rivolti ai genitori) e per le aziende (rimborsi per le spese dovute a misure di rafforzamento della prevenzione), inviando le domande di richiesta rimborso fino al 31 marzo 2021 per le seguenti casistiche:

 

CONTRIBUTO SOLIDARISTICO per lavoratori annuali e stagionali (contributi per i periodi di utilizzo ammortizzatori sociali);

ASSISTENZA GENITORIALE AL FIGLIO MINORE per lavoratori annuali e stagionali (contributi per sospensione dell’attività lavorativa a causa dell’assistenza al figlio minore);

MISURE DI RAFFORZAMENTO DELLA PREVENZIONE per le aziende (contributi volti a sostenere interventi aziendali destinati a rafforzare la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro in attuazione dei Protocolli di contenimento del Covid-19, come ad esempio l’aggiornamento del DVR, mascherine, barriere antibatteriche e detergenti disinfettanti).

 

Gianluca Bagnolini, coordinatore CST Eburt Rimini (Segretario Fisascat Cisl Romagna): “Anche per i pubblici esercizi e le aziende del turismo, grazie ai fondi stanziati da EBURT, sono messe in campo preziose risorse che vanno a favorire sia i lavoratori, sia le aziende di un settore colpito pesantemente dalle conseguenze della pandemia. Misure concrete e specifiche che ricalcano quelle già messe a disposizione per altri settori come il commercio e di cui si è già vista grande adesione di lavoratori e imprese sul territorio riminese. Una dimostrazione in più dell’apprezzamento di tali misure e dell’importanza della bilateralità”. 

 

Gianni Indino, vicecoordinatore CST Eburt Rimini (Presidente Confcommercio della Provincia di Rimini): “In questo momento così difficile per l’economia e il lavoro riteniamo ancora più importante riversare sul territorio tutte le risorse disponibili. Alle imprese e ai lavoratori del turismo dico di non perdere questa occasione e anzi, di sfruttarla al massimo richiedendo i fondi così come hanno fatto gli iscritti all’Ente Bilaterale del Terziario. Crediamo molto alla bilateralità, che si sta dimostrando una volta di più pronto a rispondere alle esigenze dell’imprenditoria del territorio e dei suoi lavoratori, rivelandosi di grande efficacia, concretezza, rapidità e di notevole impatto economico”.

 

Tutta la modulistica è scaricabile dal sito www.eburt.it  e sarà da inviare per fax al n. 051/4156055 oppure tramite Pec eburt@legalmail.it oppure di persona ai seguenti sportelli:

Per i lavoratori sono attivi gli sportelli welfare presso le organizzazioni sindacali:

Filcams -Cgil Rimini

0541 779911

Fisascat Romagna

0541 799800

UIltucs E.R. 

0541 395862

Per i titolari di pubblici esercizi (pub, bar, ristoranti, discoteche e stabilimenti balneari) contattare:

Confcommercio-Imprese per l’Italia

0541 743555

Scroll Up