Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini: domani alla Feltrinelli la presentazione di “Vinco Io”. L’ultimo libro di Lally Masia

Rimini: domani alla Feltrinelli la presentazione di “Vinco Io”. L’ultimo libro di Lally Masia

Tutto pronto per la presentazione, che si terrà domani,  venerdì 30, alle 18, alla libreria Feltrinelli di Rimini, in Largo Giulio Cesare, del quarto libro della scrittrice riminese Lally Masia, intitolato “Vinco io”, edito da Leone Editore. L’autrice parlerà del suo romanzo e si confronterà con la giornalista Cristina Tassinari.

Lally Masia è una hair stylist e scrittrice originaria di Montefiore Conca, un piccolo paese nella provincia di Rimini. Nel 2019 ha pubblicato il suo primo libro “Un uomo di nome Vincent” e nel 2020 “La seconda vita di Eleonora”, due romanzi frutto di storie raccolte nel tempo e custodite in un diario. “Donna a colori” è il terzo libro, uscito nel 2021, in cui ha voluto incrociare cinque personalità femminili che rappresentano le conquiste e i limiti che ogni donna vive quotidianamente. Con “Vinco io” vi è un’ulteriore maturità della scrittrice che decide di coinvolgere il lettore in una introspezione profonda delle paure dell’emisfero femminile.

 

Vinco io

Il quarto romanzo della Masia rivelerà, infatti, una chiave di svolta nell’evoluzione della stessa scrittrice. I canoni tradizionali di scrittura vengono stravolti soprattutto nella linea temporale. Masia avrà l’abilità di trasportare il lettore in un viaggio sui generis dove ci si confronterà con le paure  di una vita fino ad arrivare a quella più atavica: la nascita. Livia, la protagonista, inizierà la sua introspezione attraverso un lancio in paracadute, la cascata libera si intreccerà con episodi di vita passata che le faranno rivivere la sua vita, si susseguiranno fotogrammi emozionali miscelati sapientemente alle vicende di attualità e alle piaghe sociali che hanno segnato il passaggio tra il vecchio e il nuovo millennio.

Ho scritto sin da bambina – spiega l’autrice –, i miei pensieri non sono mai riuscita a tenerli solo nella mente ma li ho sempre trasportati su dei fogli perché così avevo l’impressione che si potessero materializzare. Ancora oggi, nell’epoca del digitale, non riesco a rinunciare alla penna e all’emozione di riempire d’inchiostro pagine e pagine dove riesco a trasferire spaccati di vita, sentimenti e storie. Da qui sono nati tutti i miei libri che ritengo siano come dei grandi specchi dove ciascuno di noi in qualche maniera possa riflettersi e quindi identificarsi – conclude la scrittrice –. È la mia prima presentazione in libreria, sono molto emozionata, poi farò un tour, inizierò dalla provincia di Rimini. Ringrazio tutti quelli che hanno reso possibile tutto questo e che mi continuano a sostenere, a cominciare dalla casa editrice Leone Editore, che seguirà anche la mia quinta opera e lo 03 Studio di Maurizio Scilla, un’eccellenza del nostro territorio. Insieme cominceremo, a breve, il progetto “Femme Creative”, che fonde la mia doppia creatività di hair stylist e scrittrice”. Ma non voglio svelarvi di più!”.

 

Lally Masia

Lally Masia, da sempre, è stata un’amante della vita e di tutto ciò che ha potuto e ha avuto la fortuna di incontrare e conoscere tanto da scriverne un diario che per anni ha custodito gelosamente .Il susseguirsi di incontri e storie le hanno permesso di realizzare, negli anni, trame di veri e propri romanzi. Ed è per questo che, nel 2019, ha deciso di pubblicare il suo primo libro “Un uomo di nome Vincent”, che racconta spaccati di vita intensi e forti ripresi da episodi reali. L’amore è il filo conduttore che porta i protagonisti ad una loro evoluzione tanto da creare una metamorfosi che dà vita alla seconda pubblicazione “La seconda vita di Eleonora“. In questo secondo libro ai sentimenti si affiancano le tematiche sociali, politiche e ambientali di un millennio appena al suo inizio ma pieno di sorprese. In “Donna a colori”, ha voluto fare incontrare cinque personalità femminili che rappresentano esattamente le conquiste e i limiti che ogni donna vive giornalmente. Il viaggio lungo l’Italia del secondo millennio diventa anche un viaggio nelle emozioni più estreme dove Eleonora, la protagonista, indiscussa restala regista di una introspezione che terminerà in un finale inaspettato.

Ultimi Articoli

Scroll Up