Home > Primo piano > Rimini, due rotatorie per via Verenin Grazia

Rimini, due rotatorie per via Verenin Grazia

La Giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la “messa in sicurezza e nuova illuminazione per l’intersezione tra via Verenin e via Lotti”, per un investimento complessivo di 314 mila euro. Un intervento atteso da tempo dai residenti: sulla strtada si sono verificati gravi incidenti; in uno di questi, nel novembre dello scorso anno, perse la vita la 18enne Farah Sfar Hancha.

Il progetto

La strada comunale via Verenin Grazia presenta una lunghezza complessiva di circa 1.200 metri e collega la SS 16 con il lungomare di Viale Porto Palos. L’intervento prevede due rotatorie.  Una,  avente un raggio variabile da un massimo di circa ml. 12,50 a un minimo di circa ml. 8,00 che garantirà l’accesso e l’uscita da via Lotti in sicurezza e una nuova rotatoria in via Verenin, con diametro esterno di 25 metri con il duplice obbiettivo di rallentare la velocità dei veicoli lungo la strada principale e permettere l’inversione di marcia degli autobus provenienti dalla SS16, realizzando così una nuova fermata del Trasporto Pubblico Locale davanti alle abitazioni.

La scelta di prevedere la costruzione di questa nuova rotatoria rientra nell’ambito delle scelte generali che interessano la viabilità della zona ossia permettere una corretta e sicura inversione di marcia per il traffico di Via Verenin e un facile acceso alla Via lotti. La seconda rotatoria è costituita da una corona centrale sormontabile e aiuola insormontabile interna di raggio di 4 metri. La corona rotatoria è composta da una corsia di 7,50 metri compresa di banchine.

Le opere saranno completate da un nuovo impianto di pubblica illuminazione e al fine di renderle più visibili e gradevoli gli anelli centrali verranno illuminati con strip led RGB posizionate all’interno dei cordoli. La messa in sicurezza sarà completato da nuove aiuole spartitraffico per canalizzare i flussi di ingresso e uscita e da attraversamenti pedonali/ciclabili rialzati posizionati in prossimità delle rotatorie dove le velocità di percorrenza sono ridotte. Gli attraversamenti saranno equipaggiati con un impianto di illuminazione dedicata a led ad alta prestazione per l’illuminazione puntuale dell’attraversamento e da pannello retro illuminato dotato di pittogramma pedonale e ciclabile.

“Un intervento in grado di migliorare la sicurezza – spiega Mattia Morolli, assessore ai lavori pubblici del Comune di Rimini – e facilitare l’utilizzo di diversi mezzi di trasporto, da quelli del trasporto pubblico a quello ciclo pedonale. Un progetto integrato che inciderà in maniera importante in una zona della città dove l’incremento abitativo ha creato nuove esigenze di trasporto, collegamenti e sicurezza”.

Ultimi Articoli

Scroll Up