Home > Ultima ora economia e turismo > Rimini: Emma Petitti ha incontrato i lavoratori delle Officine Locomotive

Rimini: Emma Petitti ha incontrato i lavoratori delle Officine Locomotive

A seguito della dichiarazione dello stato di agitazione dei lavoratori dello stabilimento OMCL Rimini (ex OGR) dichiarato il 21 febbraio, l’RSU d’impianto ha incontrato la neo Presidente regionale Emma Petitti per esporle le difficolta in cui si trova l’impianto di Rimini. 

L’RSU assieme alle organizzazioni regionali nel luglio scorso hanno firmato un accordo con i dirigenti della manutenzione rotabili di Trenitalia, che prevedeva degli investimenti mirati alla possibilità di estendere l’offerta manutentiva dell’impianto verso nuovi rotabili. 

Per rendere sostenibile l’investimento l’azienda non può continuare a non mantenere il rispetto degli accordi pregressi.

 

Nel previsto incontro di verifica tenutosi il 9 febbraio scorso l’azienda non ha dato nessuna garanzia – recita un comunicato dei sindacati – che il percorso dell’investimento vada avanti, ed inoltre ha prospettato che per l’anno in corso non sono previste nuove assunzioni non garantendo di fatto il Turn-Over. 

La mancanza degli investimenti mette in dubbio il futuro dell’impianto in quanto, l’attuale layout, non permette la manutenzione dei nuovi treni; ed i treni attualmente lavorati andranno via via in dismissione, incertezza avvalorata dal continuo calo delle maestranze. 

La consigliera Petitti ha raccolto con interesse le nostre preoccupazioni e si è fatta carico di portare il problema del nostro stabilimento all’attenzione del Consiglio Regionale per aiutarci a far si che l’impianto di Rimini rimanga un punto centrale per quanto riguarda la manutenzione”. 

 

Scroll Up