Home > Ultima ora cronaca > Rimini, ennesimo furto alle Befane, Carabinieri arrestano due ventenni

Rimini, ennesimo furto alle Befane, Carabinieri arrestano due ventenni

Nel tardo pomeriggio di ieri domenica 24 novembre, a Rimini, i Carabinieri della Stazione Rimini Porto, impiegati nel quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di furto aggravato, G. F. A., cittadino cubano classe 1996, e C. V., cittadino ucraino classe 1995, da diversi anni residenti a Rimini, entrambi con precedenti penali.

I due giovani erano stati avvistati all’interno di uno dei negozi del Centro Commerciale “Le Befane” aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali del reparto abbigliamento. Qualcuno li aveva notati mentre prelevavano due paia di scarpe, un giubbotto una felpa e alcune paia di calzini in maniera circospetta cercando di non dare troppo nell’occhio.

Ma la scena non era sfuggita al personale di sicurezza che non solo ha iniziato a seguire ogni singola mossa della coppia ma anche allertato tempestivamente i Carabinieri. Mentre una pattuglia sopraggiungeva sul posto i due provvedevano a rimuvoere le placche antitaccheggio dai capi che avevano appena prelevato dagli scaffali e a infilare la merce in due zaini. Subito i due  dopo essersi divisi, sono usciti  dal negozio – uno oltrepassando le casse dall’apposita uscita “senza acquisti”, l’altro da una cassa dove pagava solo una lattina di una bevanda gasata – per riunirsi nei pressi delle scale mobili che conducono al piano inferiore del centro commerciale. Ed è in tale frangente che i due giovani sono stati bloccati dal personale e poi consegnati ai Carabinieri. Tutta la merce è stata immediatamente rinvenuta e riconsegnata, per un valore di 350 euro.

Condotti in caserma, i due non hanno potuto fare altro che ammettere quanto loro contestato. Dichiarati in stato di arresto, i due giovani sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. A seguito dell’udienza di convalida svoltasi questa mattina, l’arresto è stato convalidato e gli arrestati sono stati sottoposti entrambi alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Rimini in attesa del processo che si terrà nel mese di dicembre.

Scroll Up