Home > Ultima ora politica > Rimini, Erbetta: “Gli automezzi del Comune? Troppo vecchi. Dipendenti nel caos”

Rimini, Erbetta: “Gli automezzi del Comune? Troppo vecchi. Dipendenti nel caos”

Mezzi troppo vecchi e caos gestionale: eccole le lamentele consigliere comunale di minoranza Mario Erbetta sulla situazione dell’autoparco Comunale, affidate a un comunicato stampa.

“Ho ricevuto il comunicato degli Rsu e della segreteria della Uilflp di Rimini in relazione ai notevoli disagi dovuti al nuovo affidamento della manutenzione ordinaria degli automezzi del Comune. Fino ad oggi era Anthea che si occupava di tutto e non c’erano mai stati disguidi, dal Gennaio 2021 l’affidamento della manutenzione è stato dato alla ditta “Nuovo Soccorso Stradale” dato che dai dirigenti comunali il preventivo di rinnovo proposto da Anthea era stato ritenuto troppo esoso, visti i nuovi automezzi acquistati e che stanno per arrivare.

Sono passati appena tre mesi è l’autoparco e in particolare i dipendenti che utilizzano le autovetture comunali sono nel marasma più completo: non esiste più un registro, a livello di singolo autoveicolo, degli interventi eseguiti e da eseguire e quando gli stessi debbano essere svolti, non sono state date istruzioni al personale sulla manutenzione ordinaria come il cambio spazzole, cambio olio motore, verifiche dei livelli, pressione gomme, controllo luci e cambio gomme.

In pratica non esiste nessun controllo periodico su mezzi ormai troppo vecchi (anche di 15/20 anni) come avveniva negli anni scorsi e questo va a scapito della sicurezza del personale che utilizza tali autovetture. Mi hanno riferito che per il cambio gomme invernali/ estive ora il personale deve passare in magazzino a prendere le gomme del veicolo, caricarle sullo stesso e andare al Nuovo soccorso Stradale per il cambio delle stesse e il tutto sottraendo ore di lavoro al lavoro ordinario.

Pertanto. io non faccio che chiedere che i poliziotti municipali siano più presenti sul territorio e il Comune cosa fa? Li manda a fare le commissioni per gli automezzi sottraendo ore di lavoro ordinario al pattugliamento del territorio. Insomma il solito pastrocchio all’italiana, penso di risparmiare e invece diminuisco l’efficienza degli impiegati e tolgo ore alle attività ordinarie in particolare agli agenti di Polizia Municipale”.

Ultimi Articoli

Scroll Up