Home > Ultima ora cronaca > Rimini, evade da domiciliari e continua a messaggiare ex compagna derubata e maltrattata

Rimini, evade da domiciliari e continua a messaggiare ex compagna derubata e maltrattata

Ieri pomeriggio una volante della Questura di Rimini in via Roma ha notato un uomo che, alla vista dei poliziotti, si è girato subito dall’altra parte fingendo di guardare una vetrina. Notato l’atteggiamento sospetto, gli agenti hanno proceduto al controllo dell’individio, che intanto tentava maldestramente di allontanarsi.

Si trattava di un 31enne riminese, posto in regime di arresti domiciliari dall’1 novembre scorso. E’ stato dunque tratto in arresto per evasione in quanto, oltre ad essersi allontanato da casa sua, non aveva rispettato nemmeno le prescrizioni a lui inflitte con l’ordinanza che ne disponeva la custodia cautelare, come il divieto di comunicare, anche telefonicamente, con la ex compagna.  Dagli accertamenti, è risultato che, solo nella giornata ieri, aveva contattato molte volte la donna con WhatsApp.

Prima essere sottoposto agli arresti domiciliari, il giovane era stato detenuto presso la casa circondariale di Rimini per un mese in quanto indagato per maltrattamenti in famiglia, estorsione, furto ed indebito utilizzo di carte di credito nei confronti della ex compagna.

Il 31enne oggi sarà sottoposto a processo con rito direttissmo.

(immagine di repertorio)

Scroll Up