Home > Ultima ora sport > Rimini FC a Verona, Colella: “Fare punti e basta”

Rimini FC a Verona, Colella: “Fare punti e basta”

Allungare la striscia positiva, mettere in cascina altri punti preziosi, tenere dietro il Fano e, perchè no, provare ad accorciare sulle formazioni che stanno davanti. Questi solo alcuni degli obiettivi del Rimini, domani impegnato nella tana della Virtus Verona nell’anticipo dell’8a giornata del girone di ritorno (fischio d’inizio ore 15).

Così mister Giovanni Colella alla vigilia dell’importante sfida: “A Verona per fare la nostra partita perchè le giornate sono sempre meno e i punti da fare sono tanti. Loro sono una formazione molto competitiva, hanno conquistato tanti punti nel girone di andata, e con pieno merito, sono una squadra da prendere con le molle. La Virtus in questo momento magari non sarà al top, ma li ho visti a Vicenza e devo dire che hanno disputato un’ottima prestazione. A mio avviso hanno anche più qualità rispetto allo scorso anno. Essendoci comunque 18 squadre che stanno sopra di noi credo non abbia alcun senso fare troppi conti su quale avversario sia preferibile affrontare”.

L’operazione sorpasso al Fano, il primo step nella scala degli obiettivi, intanto si è concretizzata: “Puntavamo ad averli dietro dopo lo scontro diretto, li abbiamo già superati ora dobbiamo tenerlì lì. Domani dobbiamo fare punti e basta, non perchè mercoledì affrontiamo proprio con il Fano o perchè giochiamo 3 gare in 9 giorni. Fare calcoli non serve, non può permetterselo nessuno tantomeno noi”.

Per il condottiero biancorosso vale lo stesso concetto anche per quanto riguarda il dove si ottengono i punti. “Il fatto che le gare rimaste siano poche implica che qualche risultato dobbiamo necessariamente conquistarlo anche lontano dalle mura amiche, ma non c’è differenza tra farli in casa o fuori. I punti vanno fatti e basta”.

In casa biancorossa si respira un’aria decisamente differente rispetto ad alcune settimane orsono: “E’ chiaro che il fare dei punti ha portato benefici a livello di umore e maggiore consapevolezza. Se spiego determinate cose e poi facciamo risultato, quei concetti acquistano maggiore forza, è normale. Quello che ripeto da tre settimane è che abbiamo un grande vantaggio, siamo gli unici che possiamo solo migliorare. A fine anno vedremo quanto saremo stati bravi in questo. La cosa certa, visto il poco tempo a disposizione, è che dobbiamo crescere in fretta e fare dei punti”.

Scroll Up