Home > Ultima ora sport > Rimini FC, Cioffi: “Contro la Vis Pesaro dobbiamo sfruttare il fattore campo”

Rimini FC, Cioffi: “Contro la Vis Pesaro dobbiamo sfruttare il fattore campo”

In questo momento più delle parole servono i fatti, domani dobbiamo in tutti i modi sfruttare il turno casalingo”. Questo, in buona sostanza, il succo del pensiero espresso da mister Renato Cioffi alla vigilia del derby con la Vis Pesaro che si giocherà al “Romeo Neri” (fischio d’inizio ore 15). Una sfida che i biancorossi, dopo il passo falso con la Fermana, non possono sbagliare. “Sarà una gara difficile sia per via dell’avversario, hanno 5 punti in più e come noi saranno arrabbiati perchè sono reduci da una sconfitta a domicilio, che per il fatto che si tratta di un derby, gare sempre particolari e aperte a qualsiasi pronostico. Per noi c’è l’aggravante che purtroppo è dalla prima giornata che non centriamo il bottino pieno, per questo domani dobbiamo in tutti i modi sfruttare questo turno casalingo. Non c’è molto altro da aggiungere, ora servono i fatti”. Una vigilia che per certi versi ricorda quella vissuta in occasione del derby con il Cesena. “Proprio come allora è una gara che arriva nel momento giusto, sono appuntamenti che danno adrenalina e quella carica in più che ti permette di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Con i bianconeri, nonostante lo svantaggio e l’uomo in meno, abbiamo fatto di tutto per recuperare la gara e alla fine abbiamo anche rischiato di vincerla. Domani abbiamo l’obbligo di cercare i tre punti, la squadra ha recepito il momento di difficoltà che stiamo attraversando e sono certo ognuno darà qualcosa in più. Lo dovranno fare i giocatori in campo, noi dello staff e mi auguro anche il nostro pubblico, tutti insieme perchè c’è bisogno dell’aiuto di ciascuno. In questo momento è come fossimo moribondi, dobbiamo iniettare quel liquido giusto che ci permetta di riaprire gli occhi”. L’attenzione del condottiero di Cervinara si sposta poi sull’avversario. “E’ una squadra che possiede delle qualità. Dispongono di elementi quali Voltan, un centrocampista molto bravo anche in fase realizzativa, Malek, un attaccante che fa reparto da solo, capitan Paoli o lo stesso Gennari. E’ un girone difficile, tutte le squadre hanno elementi importanti che sanno giocare a calcio. Noi dobbiamo solo ritrovare noi stessi perchè quando lo siamo stati abbiamo messo in difficoltà qualsiasi avversario”. L’ultima battuta riguarda l’arrivo di Giorgio Screpis, mercoledì nominato responsabile dell’area tecnica e scouting del club. “Ha un ruolo ben definito dunque ognuno, il mister così come il diesse, continuerà a fare la propria parte. E’ una figura voluta dal presidente Grassi che ha ritenuto possa dare una mano alla causa, tutte le persone che possono dare beneficio all’ambiente sono le benvenute”. 

Scroll Up