Home > Ultima ora sport > Rimini FC, Petrone: “A Monza dobbiamo avere coraggio, dobbiamo osare per vincere”. Convocato Osayande

Rimini FC, Petrone: “A Monza dobbiamo avere coraggio, dobbiamo osare per vincere”. Convocato Osayande

Seconda trasferta consecutiva, e ancora in terra di Lombardia, per il Rimini di Mario Petrone che domani, dopo l’amaro pareggio conquistato sul campo dell’Albinoleffe, sarà di scena nella tana del Monza, con fischio d’inizio ore 16.30. Così il tecnico biancorosso alla vigilia della sfida: 

In questi giorni abbiamo dovuto gestire gli acciaccati, alcuni di questi hanno avuto problemi proprio in settimana, ma questo significa che i ragazzi hanno dato e stanno dando tutto senza risparmiarsi, in partita come in allenamento. La mia fiducia deriva anche e soprattutto da questo, l’atteggiamento è quello giusto. Chi scenderà in campo domani saprà dare il proprio contributo, ho massima fiducia nel gruppo perché c’è gran voglia di andare a giocarci questa finale. E’ una delle quattro che abbiamo a disposizione e dobbiamo fare di tutto per tornare a casa con un risultato positivo”. L’attenzione si sposta sull’ambiziosa compagine brianzola. “Ha un organico da categoria superiore, è una formazione costruita per vincere. Non occorre nemmeno elencare gli elementi presenti in rosa, ricordo solo che pochi giorni fa hanno tesserato anche un certo Palladino. Loro con la testa alla finale di Coppa? A livello inconscio, lo dico perché fortunatamente mi è capitato di vivere determinate situazioni, è normale il pensiero lo possano avere. Vincere il trofeo consentirebbe infatti loro di saltare due turni play-off e, di fatto, di avere un piede in Serie B. Noi però non dobbiamo lasciarci condizionare dalle loro due ultime partite, dobbiamo solo pensare a fare una buona prestazione”. Anche a Monza, campo da sempre proibitivo per la maglia a scacchi, la parola d’ordine è quella della scorsa settimana a Bergamo. “Non sono scaramantico, la fortuna è una componente importante ma bisogna anche andarsela a cercare. Per questo ai miei ragazzi continuo a ripetere di avere coraggio, dobbiamo osare per vincere”.

Tra i convocati per la sfida del “Brianteo” anche Osagie Osayande, attaccante della Berretti di mister Giordano Cinquetti. Il giovane 2001, alla prima vigilia con la prima squadra, ha scelto il numero 24.

Scroll Up