Home > Ultima ora economia e turismo > Il consumo nell'anno del virus > Rimini, Federconsumatori: da Start Romagna ancora nessun rimborso abbonamenti scolastici

Rimini, Federconsumatori: da Start Romagna ancora nessun rimborso abbonamenti scolastici

“L’emergenza Covid 19 ha inciso su molti settori della vita quotidiana e lavorativa, tra i quali rientra il settore dei trasporti pubblici. La chiusura di scuole ed attività lavorative ha causato una notevole riduzione dei passeggeri – fa notare Graziano Urbinati di Federconsumatori Rimini – ed il servizio svolto è stato funzionale, quasi esclusivamente, alle necessità di spostamento degli addetti ai servizi essenziali, con conseguente forte riduzione di introiti”. 

“Gli studenti ed i lavoratori che non hanno potuto usufruire degli abbonamenti già acquistati si sono trovati, senza alcuna responsabilità, nell’impossibilità di utilizzare il servizio e, di conseguenza, hanno chiesto alle competenti società rimborsi o voucher a seconda delle particolari esigenze specifiche”. 

Ad oggi, però, non sono state ancora fornite risposte in merito alle richieste avanzate dai consumatori. Dopo le prime settimane di incertezza è stata sancita la chiusura definitiva dell’anno scolastico 2019/2020 mediante la cd. “didattica a distanza”, cui doveva far seguito l’immediato rimborso – continua il Presidente dell’organizzazione dei consumatori riminese – della parte di abbonamento al trasporto pubblico scolastico non utilizzato. 

Nessun rimborso, però, è stato accordato, né tanto meno sono state adottate misure volte a tutelare i consumatori colpiti, nonostante il settore del trasporto pubblico locale sia stato oggetto di un provvedimento recentissimo della Regione Emilia Romagna con cui si è reso gratuito il trasporto pubblico agli under 14 a partire dal prossimo mese di settembre”.

Nel silenzio delle istituzioni e delle società interessate, Federconsumatori ha ritenuto opportuno intervenire a tutela di quelle famiglie che hanno sostenuto costi – a volte ingenti – per garantire il trasporto scolastico ai propri figli; pertanto, sono state formulate specifiche richieste di rimborso al gestore locale, su cui si attende un pronto riscontro.

Federconsumatori Rimini – conclude Graziano Urbinati –  è a disposizione per assistere le famiglie interessate dalla vicenda”. 

Graziano Urbinati Presidente di Federconsumatori Rimini

 

Info:

0541 779989

dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 12

Scroll Up