Home > Ultima ora economia e turismo > Rimini: Focchi “fa il vestito” alla sede londinese di facebook

Rimini: Focchi “fa il vestito” alla sede londinese di facebook

Nonostante le incertezze generate dalla Brexit, il Gruppo italiano Focchi si aggiudica un’altra prestigiosa commissione a Londra nella zona di King’s Cross. «Siamo stati chiamati dallo storico studio di architettura inglese Bennetts Associates per realizzare l’involucro del nuovo headquarters di Facebook». Afferma Maurizio Focchi, AD dell’azienda riminese.

 

«Sempre di più siamo chiamati all’estero per realizzare edifici su misura, altamente sofisticati e performanti. La nostra forza è la capacità, tipicamente italiana, di attenzione a ogni singolo dettaglio. Proprio come i sarti dell’alta moda».

 

Il colosso americano Facebook ha scelto infatti i due edifici di 11-21 Canal Reach – il nuovo progetto al quale sta collaborando Focchi – per la sua nuova centrale operativa nel Regno Unito, confermando la fama dell’area di King’s Cross Central come una delle più ambite destinazioni tecnologiche del Paese.

 

Edifici spettacolari, nei quali la luce diurna viene massimizzata dalle vetrate a tutta altezza e dagli alti soffitti, offrendo ampi e luminosi spazi di lavoro. Le facciate si snodano in una mezzaluna continua riflettendo la natura industriale dell’area, richiamata da una bronzea finitura metallica.

 

«Sostenibilità e innovazione hanno rappresentato le parole d’ordine durante la fase di progettazione di questo complesso», sottolinea Maurizio Focchi. L’approccio olistico al design ha fatto ottenere al progetto un BREEAM rating “Outstanding”. Inoltre, 11-21 Canal Reach si propone di ridurre al minimo le emissioni di CO2 incorporate, puntando così a diventare unico nel genere in tutto il Regno Unito.

Il Gruppo Focchi è un’azienda familiare nata a Rimini nel 1914 ed è specializzato nel design e nella costruzione di involucri per grandi progetti di architettura. In Italia è impegnato nella realizzazione dell’involucro della Torre Libeskind a Milano nel quartiere CityLife, dove ha già completato la Torre Allianz-Isozaki, mentre in Gran Bretagna è coinvolto in oltre dieci cantieri e, a New York, sta realizzando un nuovo edificio di dieci piani a Coney Island Avenue, e sta terminando Solar Carve Tower, sulla High Line.

Scroll Up