Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, Giorno della Memoria: ecco le iniziative di giovedì 27 gennaio

Rimini, Giorno della Memoria: ecco le iniziative di giovedì 27 gennaio

Nella Giorno della Memoria – Giovedì 27 gennaio – è in programma alle ore 10 la cerimonia di deposizione di una corona di alloro al monumento dedicato alle vittime dei lager nazisti e di tutte le prigionie. Cerimonia, che si svolgerà nel Parco “Ai Caduti nei Lager 1943-1945”, in via Madrid, alla presenza delle autorità civili e militari, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma e di una delegazione studentesca.

Parallelamente, nella stessa mattinata dalle ore 9.30 al Teatro degli Atti, si svolgerà una giornata di studio per le scuole superiori con rappresentazione teatrale intitolata  “La Shoah: la storia, i crimini, la giustizia” con l’introduzione storica a cura della prof.ssa Lidia Gualtiero dell’ISRIC.

Successivamente gli studenti assisteranno allo spettacolo  “L’istruttoria” di Peter Weiss con la regia Dirk Ploenissen, prodotto dal Mulino di Amleto Teatro, a seguire un interessante dialogo con il pubblico da parte della compagnia teatrale.  Lo spettacolo viene riproposto anche in serata – per le ore 21 – aperto tutti sempre al Teatro degli Atti.

Nel pomeriggio – previsto per le ore 17 – si svolgerà l’atteso Consiglio comunale straordinario animato dagli studenti delle scuole superiori nel quale saranno proprio i ragazzi ad offrire spunti preziosi per rinnovare la Memoria agli amministratori della città, i consiglieri di maggioranza, opposizione e i referenti del progetto di Attività di Educazione alla Memoria del Comune di Rimini.

Un’importante riflessione storica, concentrata su alcune figure straordinarie come Italo Tibaldi, Liliana Segre, Aldo Carpi, Ezio Giorgetti, Osman Carugno e su l’analisi emersa dal confronto fra una Gazzetta Ufficiale di oggi e una del 1938, contenete le leggi razziali del Regno d’Italia, tra cui quella che vietava l’ingresso nella scuola a giovani – studenti come loro – solo perché ebrei. Un accurato lavoro di gruppo, iniziato da qualche settimana,  con un percorso formativo che ha coinvolto anche gli assessori Francesca Mattei e Francesco Bragagni, la presidente del Consiglio comunale Giulia Corazzi, il consigliere Edoardo Carminucci e alcuni referenti del progetto di Educazione alla Memoria.

Il ricco programma degli eventi previsti per il Giorno della Memoria inizia oggi pomeriggio (martedì 25) alle ore 17 nella sala Sala degli Arazzi al Museo della Città – con la presentazione del libro “I Giusti in Emilia-Romagna” di Vincenza Maugeri, a cura di Caterina Quarini. Un evento seguito dall’Istituto Storico della Resistenza di Rimini, in collaborazione con il Museo Ebraico di Bologna.  Domani – Mercoledì 26 gennaio alle ore 21 – in Cineteca comunale verrà proiettato il film  “L’oro di Roma”, di Carlo Lizzani.

 

In chiusura della settimana – per venerdì 28 gennaio, l’Istituto per la Storia della Resistenza, ha realizzato due strumenti, pensati per studenti e cittadini, entrambi consultabili online, allo scopo di conoscere e approfondire la Shoah. Si tratta di un percorso espositivo, ampliabile di anno in anno, con documenti e fotografie degli anni trenta e quaranta per raccontare la persecuzione antiebraica a Rimini e provincia e anche di una piattaforma di e-learning che permette, attraverso una serie di brevi video, di addentrarsi nei diversi temi che compongono la storia della persecuzione. Dal titolo “Studiare la Shoah online. Gli strumenti a disposizione di studenti e cittadini” la presentazione – prevista per le ore 17 nella sala degli Arazzi – è a cura di ISRIC e si declina in un percorso espositivo digitale su “La persecuzione antiebraica nel riminese e nell’entroterra, 1938-1944” a cura di Patrizia Di Luca, Lidia Maggioli, Antonio Mazzoni, Francesca Panozzo ed un “Percorso di formazione e auto-formazione Indifferenza: la strada per Auschwitz comincia qui” a cura di Francesca Panozzo.

Infine è prevista, per l’uno febbraio, la presentazione del libro di Daniele Susini “La Resistenza ebraica in Europa. Storie e percorsi, 1939-1945” con un dialogo con l’autore condotto da Laura Fontana, Responsabile Attività Educazione alla Memoria (ore 17 Sala degli Arazzi, Museo della Città).

Lo spettacolo intitolato “Flexus. E per questo io resisto”, previsto sempre nell’ambito delle iniziative del “Giorno della Memoria” al teatro degli Atti il giorno 25 gennaio, e stato rinviato a martedì 12 aprile alle ore 10; uno spettacolo, di e con Alessia Canducci a cura di Alcantara nella rassegna di teatro ragazzi “Nuove generazioni. Il novellino”.

Le iniziative dell’Attività di Educazione alla Memoria sono tutte organizzate con la partecipazione dell’Istituto Storico della Resistenza, con la collaborazione di ANPI Rimini e col sostegno dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Lega Coop Romagna, Coop Alleanza 3.0 e Alterecho, A&V Partenrs, Gruppo Hera, Rimini Classica e Sorridolibero.

Tutte le informazioni sono consultabili anche sui canali dell’attività di educazione alla Memoria al tel. 0541 704427-704292 ; mail educazione.memoria@comune.rimini.it – sito internet: https://memoria.comune.rimini.it/ – pagina Facebook: Educazione alla Memoria. Oppure presso l’Istituto Storico della Resistenza di Rimini al tel. 0541 24730 – mail storiaememorialab@gmail.com – sito internet: www.istitutostoricorimini.it 

Ultimi Articoli

Scroll Up