Home > Ultima ora welfare > Rimini, i ragazzi del Centro Nous campioni di Rally Obedience

Rimini, i ragazzi del Centro Nous campioni di Rally Obedience

Grande festa nell’Area Verde di Casa Macanno a Rimini nella giornata di sabato 31 luglio.

Nello spazio allestito per l’occasione sono stati premiati i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato ai campionati regionali e nazionali di Rally Obedience, ottenendo ottimi risultati: Francesco Massa (secondo classificato sia a livello regionale che nazionale), Fabio Cenni (settimo classificato regionale) e Laura Cipullo (ottava classificata regionale).

I ragazzi sono stati premiati da Roberto Vignali, vice presidente della coop. sociale Il Millepiedi di Rimini, e da Angelo Urbinati, presidente del Centro cinofilo Lago Riviera di Rimini.

Naturalmente non potevano mancare anche gli splendidi cani, che hanno accompagnato i ragazzi in questa avventura instaurando con loro un legame di grande affetto e complicità.

La Rally Obedience è un’attività sportiva in cui vengono svolte diverse azioni insieme da cani e conduttori. I ragazzi e le ragazze del Centro Nous, tutti giovani e adulti con problematiche psichiche e psichiatriche, hanno potuto cimentarsi in questa disciplina grazie a un progetto realizzato dalla coop. Il Millepiedi con il Centro cinofilo Lago Riviera e grazie al contributo dell’8×1000 della Chiesa Valdese.

L’equipe di lavoro che ha coordinato le attività è stata composta da Samantha Paolini, psicologa e psicoterapeuta e responsabile del progetto di attività assistita con il cane, Sabrina Monticone, educatrice professionale e cinofila e da Sara Balestra, educatrice cinofila, tecnico Rally Obedience e Coadiutore del cane in attività assistite.

Nonostante le difficoltà e le restrizioni in oltre un anno di emergenza sanitaria, le attività del progetto non si sono mai interrotte e la festa del 31 luglio è stata il coronamento di un percorso in cui i ragazzi e le ragazze hanno davvero raggiunto grandi risultati non solo dal punto di vista sportivo ma implementando anche le loro competenze cognitive e relazionali.

“Questa attività per noi è stata una grandissima sorpresa. E come tutte le novità ha portato grandi entusiasmi e grandi soddisfazioni”, commenta Roberto Vignali, vice presidente e coordinatore dell’area comunità educative della coop. Il Millepiedi. “Il progetto nasce dalla felice intuizione di Sabrina Monticone e di Sara Balestra che hanno deciso di andare oltre la classica attività di pet therapy e di legare l’attività agonistica all’esperienza dei ragazzi con i cani”.

E aggiunge: “L’attività che i ragazzi svolgono è quindi innanzitutto agonistica, non c’è solamente un rapporto animale-persona ma c’è un obiettivo che la coppia deve raggiungere, che prevede una forte relazione e una grande capacità di comunicazione. È stata un’attività che ci ha permesso di toccare con mano giorno dopo giorno i miglioramenti e le competenze acquisite dai nostri ragazzi. La soddisfazione più grande è stata quella di creare aspettativa nei nostri ospiti e quindi dare un senso alla partecipazione alle attività del centro e soprattutto un senso alle loro giornate”.

Il progetto non si ferma ed è già in calendario una prossima competizione a novembre.

Ultimi Articoli

Scroll Up