Home > Ultima ora Attualità > Rimini, i sindacati degli edili incontrano ispettorato del lavoro: “Rilanciare lotta al dumping contrattuale”

Rimini, i sindacati degli edili incontrano ispettorato del lavoro: “Rilanciare lotta al dumping contrattuale”

Noi chiediamo all’Ispettorato del Lavoro di Rimini di collaborare insieme, nel rispetto del principio di autonomia, nella battaglia per la legalità nel settore dell’edilizia.” Lo abbiamo sostenuto in qualità di Segretari generali dei sindacati delle costruzioni Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, del territorio di Rimini nel corso dell’incontro all’Ispettorato del Lavoro che si è tenuto il 15 ottobre”.

Le Organizzazioni sindacali degli edili avevano chiesto e ottenuto un incontro con i responsabili dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Rimini con i quali è stata avviata una collaborazione sia sulle modalità di segnalazione delle irregolarità, sia sull’impegno, come previsto dal protocollo sugli appalti della provincia di Rimini, ad iniziare un interscambio informativo sugli aspetti di reciproca competenza al fine di rendere più mirati gli interventi degli Enti preposti alla legalità.

“Nei cantieri edili  vi è ormai di tutto, dal diffuso impiego di false partite Iva,  all’utilizzo  di contratti nazionali diversi e inappropiati da quello dell’edilizia, verso una direzione unica del massimo ribasso.

A farne le spese sono i lavoratori privati da tutele e diritti essenziali, come la formazione sulla sicurezza, la Cassa integrazione nei periodi di pioggia, la Cassa Edile, ecc. e, nel caso dei falsi lavoratori autonomi, anche a danno dell’intera collettività, perché oggetto di omissione contributiva e fiscale di cui, purtroppo, è facile prevedere gli effetti sul futuro sistema previdenziale e assistenziale.

I numeri parlano chiaro. Nella nostra provincia, ad una  discreta ripresa del settore edilizio, non corrisponde un incremento nè delle ore lavorate, nè dei lavoratori dipendenti iscritti in Cassa edile.

Le Organizzazioni Sindacali auspicano che da questa collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro, potranno sopraggiungere importanti risultati.

Con questo obbiettivo, le Organizzazioni Sindacali sono intenzionate a coinvolgere anche le associazioni di categoria dei datori di lavoro per un impegno che deve vedere tutte le parti coinvolte in un contrasto deciso al lavoro irregolare e al dumping contrattuale, causa anche di concorrenza sleale tra le aziende in un settore tanto importante come quello dell’edilizia”.

Scroll Up