Home > Ultima ora economia e lavoro > Rimini: il 5 novembre sciopero dei metalmeccanici per il rinnovo del contratto

Rimini: il 5 novembre sciopero dei metalmeccanici per il rinnovo del contratto

Dopo la rottura del tavolo di trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale Federmeccanica/Assistal da parte delle associazioni delle imprese metalmeccaniche, lo scorso 7 ottobre, FIM FIOM UILM Nazionali hanno proclamato lo stato di agitazione – dichiarano in un comunicato le tre organizzazioni sindacali – e lo sciopero del lavoro straordinario e delle flessibilità nonché un pacchetto di ore di sciopero che culmineranno per ora con le 4 ore del 5 novembre.

A sostegno della ripresa di un tavolo, sono state indette ulteriori due ore di sciopero da FIM FIOM UILM EMILIA ROMAGNA che si uniscono alle iniziative sviluppate dalle Rsu dei giorni scorsi.

Anche in provincia di Rimini in tante aziende Rsu e lavoratori hanno aderito e stanno aderendo – continua il comunicato sindacale – a questo sciopero sempre nel rispetto delle norme vigenti a contrasto del Covid.

Nell’attuale contesto di emergenza, i lavoratori metalmeccanici hanno il diritto di essere tutelati non solo normativamente ma anche economicamente da un pieno CCNL non da un contenitore vuoto o un simulacro come pretenderebbe Federmeccanica. 

I lavoratori di Scm Group, Scrigno, Fom Industrie, Aetna Group per citarne solo alcune e scusandoci con le altre – conclude il comunicato – vogliono un contratto vero”.                        

Segreterie territoriali FIM, FIOM, UILM, RIMINI

Scroll Up