Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, il bellissimo “Marx può aspettare” di Bellocchio all’Arena Lido

Rimini, il bellissimo “Marx può aspettare” di Bellocchio all’Arena Lido

Lunedì 2 agosto alle ore 21:30, presso l’Arena Lido di Rimini, verrà proiettato Marx può aspettare (2021) di Marco Bellocchio, fresco vincitore della Palma d’onore al Festival di Cannes.

Tutto parte da una riunione di famiglia: lo stesso Marco Bellocchio si ritrova insieme ai suoi fratelli, con le rispettive famiglie, per festeggiare “vari compleanni”. Ne nasce, veicolato da una vera e propria eterogenesi dei fini, un documentario che prende vita da se stesso, assumendo pieghe del tutto inaspettate dallo stesso regista: ovvero un’opera su Camillo, il fratello gemello di Marco, morto suicida a 29 anni nel dicembre del 1968.

Solitamente siamo abituati a pensare che sia l’autore a generare l’opera, e non il contrario: Marx può aspettare è invece uno di quei rarissimi casi in cui è l’opera a (ri)costruire il proprio autore, cioè una pellicola che – pur non volendo – condensa e cristallizza tutti i temi del cinema bellocchiano: dal rapporto con la madre (per il quale viene addirittura rievocato il suo indimenticabile esordio, I pugni in tasca) alla “saga famigliare” (L’ora di religione o Sorelle), fino al tema dei temi, ovvero le varie declinazioni terrene della morte: la perdita, il lutto e la separazione, da sempre aspetti topici del regista emiliano (si pensi ad esempio a Bella addormentata).

Proprio laddove non ci aspetteremmo di trovarlo, ecco palesarsi come per magia l’aspetto più creativo e fantastico del cinema: in questo documentario dal taglio intimo e famigliare c’è infatti tutta l’invenzione cinematografica nella sua essenza più pura, una luce che sgorga non soltanto dalla macchina da presa, ma piuttosto dagli occhi dei personaggi-parenti, veri e propri proiettori di ricordi e memorie, capaci di trasmettere un’empatia tale da far sentire la presenza di Camillo come se fosse ancora in vita.

Il dolore umano e la potenza dell’arte riescono insieme nella più ardua delle imprese, ovvero a ridare vita a quello che è stato e non è più. Ma Marx può aspettare è anche un film di grande autoanalisi, dove dagli abissi della coscienza emergono con brutale poeticità le colpe e i rimorsi di una vita intera.

Per maggiori info e prenotazioni ecco il sito ufficiale dell’evento.

Edoardo Bassetti

Ultimi Articoli

Scroll Up