Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, il Fulgor torna al 100% con “Ariaferma” di Leonardo Di Costanzo

Rimini, il Fulgor torna al 100% con “Ariaferma” di Leonardo Di Costanzo

Fino a mercoledì 20 ottobre, presso il Cinema Fulgor, verrà proiettato Ariaferma (ITA, 2021) di Leonardo Di Costanzo, con due maestri della scuola napoletana come Toni Servillo e Silvio Orlando.

Siamo nell’Ottocento, e la storia è ambientata in un vecchio carcere in dismissione, sperduto in una zona depressa e impervia dell’Italia non meglio precisata. A causa di alcune complicanze burocratiche, i trasferimenti si bloccano di colpo verso la fine, e giusto una dozzina di detenuti (e qualche agente) è costretta a rimanere in attesa di nuove indicazioni.

Dopo i precedenti L’intervallo e L’intrusa, Leonardo Di Costanzo conferma di nuovo, con Ariaferma, la sua spiccata predilezione nel creare dimensioni e atmosfere sospese a mezz’aria, fuori dal tempo e dallo spazio, grazie anche a un’attentissima ricerca delle location da utilizzare.

Quasi strizzando l’occhio al Panopticon di Foucault, l’autore campano concentra tutta la sua attenzione nel rappresentare una sorta di non luogo, dove far mantenere le regole che per anni avevano dato un senso a quello spazio diviene una sorta di farsa grottesca: dai rapporti fortemente caratterizzati e connotati del passato, infatti, si passa a poco a poco alla formazione di nuove relazioni, sorprendenti, che mai lo spettatore avrebbe potuto associare ad un luogo come il carcere.

A fronte di qualche passaggio didascalico, l’idea di fondo resta originale e coraggiosa, grazie anche a una fotografia potente ma allo stesso tempo precisa. La sceneggiatura (scritta dal regista insieme a Bruno Oliviero e Valia Santella) pure regge, sebbene con qualche calo nella parte centrale (fisiologico in fase di scrittura). Nonostante l’importanza della tematica affrontata, la regia ha soprattutto il merito di preservare lungo tutto il film un taglio semplice ed essenziale, senza mai cadere in passaggi programmaticamente retorici, come spesso capita in questi casi.

Notevoli come al solito prove dei due attori portanti Silvio Orlando e Toni Servillo, che nonostante la loro comune origine napoletana si trovano per la prima volta a recitare assieme sul set.

Il film è stato presentato fuori concorso al Festival di Venezia del 2021, ma Di Costanzo mostra già di avere tutte le carte in regola per partecipare nella competizione principale, che probabilmente lo accoglierà già dalle prossime edizioni.

ORARI, INFO E PREZZI

Feriali alle 17:00 e 21:00; sabato e domenica alle 16:30, 18:30 e 21:00.

Per l’acquisto dei biglietti online: https://www.liveticket.it/cinemafulgor

Per chi preferisce acquistare i biglietti in cassa: la biglietteria presso il Cinema Fulgor apre dalle ore 19:30 nei giorni feriali e dalle ore 16:30 nei festivi.

Vi ricordiamo inoltre che la capienza delle sale è tornata al 100%.

L’ingresso è consentito solo ed esclusivamente ai possessori di Green Pass che dovrà essere esibito alla cassa.

Edoardo Bassetti

Ultimi Articoli

Scroll Up