Home > Primo piano > Rimini, il Teatro Galli avvolto nel tricolore italiano (FOTO)

Rimini, il Teatro Galli avvolto nel tricolore italiano (FOTO)

Anche in tempi di quarantena, seppure in via eccezionale e inedita, oggi, sabato 25 aprile, nel 75° anniversario della Liberazione d’Italia Rimini ha reso omaggio ai Caduti della Seconda Guerra mondiale e della Resistenza.

Con la deposizione di una corona d’alloro davanti al Monumento ai Caduti per la Libertà le autorità preposte renderanno omaggio sabato 25 aprile, 75° anniversario della Liberazione d’Italia, ai Caduti della Seconda Guerra mondiale e della Resistenza. Ma anche con le noti struggenti di Federico Mecozzi, che con il suo violino ha intonato “Bella Ciao” in una piazza Tre Martiti deserta.

 “Per la prima volta dal Dopoguerra non lo festeggeremo con un corteo, la banda, i labari delle associazioni e i gonfaloni delle città – hanno detto il Sindaco Andrea Gnassi e il Prefetto di Rimini Alessandra Camporota – con un messaggio comune ai cittadini riminesi motivando la scelta alla luce delle necessità che la lotta di contrasto alla pandemia in atto richiede e che vede nel distanziamento sociale e nella protezione individuale le uniche armi disponibili di contrasto ad un nemico invisibile e mortale. – Siamo a casa, in isolamento, e solo le nostre menti e i nostri cuori ricorderanno quanti si sono sacrificati per combattere il nazifascismo e riconsegnare la democrazia e la libertà nel nostro Paese.”

E anche a Rimini uno degli edifici simbolo della città ritrovata, il Teatro Galli è stato illuminato con l’occasione con i colori della bandiera italiana. Il Teatro è qui ritratto durante le prove tecniche.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up