Home > Speciale Elezioni > Rimini in Comune: “Lavoro nero, non poche mele marce ma strutturale nel turismo”

Rimini in Comune: “Lavoro nero, non poche mele marce ma strutturale nel turismo”

“Il lavoro nero e gravemente sfruttato è il grande assente del dibattito elettorale”, lo dice Rimini in Comune, lista che presenta Sergio Valentini (nell’immagine in apertura) come candidato a sindaco.

“Un dibattito – prosegue Rimini in Comune – che si caratterizza sempre più come mero scontro di potere interno alla maggioranza uscente (che esprime due candidature a sindaco) privo di qualsiasi contenuto sociale.
E pensare che se c’è una cosa che non manca nel nostro territorio, alla luce dei dati dell’attività ispettiva degli organi preposti è proprio il ricorso strutturale al lavoro nero”.

“Come Rimini in Comune abbiamo il coraggio affermare che lavoro nero ed evasione fiscale sono elementi strutturali del sistema economico riminese. Non si tratta di poche mele marce, ma di fenomeno massivo del sistema turistico locale che in nome della ricerca del prezzo più basso cerca la competitività sulla pelle dei lavoratori e ai danni dei contribuenti. Rilanciamo la nostra proposta di escludere da qualsiasi contributo pubblico e da qualsiasi esenzione o gratuita (come quella per l’occupazione del suolo pubblico) le attività risultate esser totalSu smentee irregolari dall’attività ispettiva degli ultimi 3 anni”, è la conclusione.

Ultimi Articoli

Scroll Up