Home > Ultima ora cronaca > Rimini, in settimana 280 persone identificate, 2 arresti per spaccio e 27 denunciati

Rimini, in settimana 280 persone identificate, 2 arresti per spaccio e 27 denunciati

 280 persone identificate e controllate, arrestati 2 giovani per spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale e 27 denunciati.

Questo è il bilancio dei controlli della settimana effettuati dalla Questura di Rimini, svolti da personale appartenente alla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, alla Squadra Mobile e all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, con l’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna.

Nel corso delle attività sono stati controllati sale giochi e altri esercizi pubblici in cui sono installati apparecchi elettronici di intrattenimento con vincita in denaro, al fine di accertare il rispetto delle normative e si è intensificata l’attività di prevenzione e di contrasto ai reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti e quelli predatori.

Il personale della Divisione Polizia Amministrativa e sociale ha identificato 31 avventori all’interno di tre sale gioco e scommesse, alcuni già noti alle forze dell’ordine. È stato denunciato in stato di libertà il rappresentante a una sala per l’inosservanza delle disposizioni di sicurezza, a causa dell’impossibilità di usare un’uscita d’emergenza e la violazione di alcune prescrizioni imposte nella licenza rilasciata dal Questore.

L’attività di vigilanza dei parcheggi pubblici del centro si è conclusa con l’identificazione e la denuncia in stato di libertà di un cittadino comunitario sospetto, pluripregiudicato e inottemperante ad un provvedimento di allontanamento dal Territorio Nazionale.
Accurate verifiche sono state concentrate soprattutto nella zona della stazione ferroviaria, di Borgo Marina e dei quartieri adiacenti. All’esito dei controlli sono state identificazione 47 persone, molte delle quali già conosciute dalle forze di polizia.

Inoltre sono stati tratti in arresto due pregiudicati dal personale della Squadra Mobile, coadiuvato dal personale del Reparto Prevenzione Crimine, per violazione della normativa sugli stupefacenti. Uno dei pusher è stato notato cedere della sostanza stupefacente a diversi acquirenti dopo averla ripetutamente prelevata dalla camera d’albergo dove alloggiava insieme all’amico. Nella stanza della struttura ricettiva, all’esito della perquisizione, è stata rinvenuta sostanza stupefacente, cocaina, eroina, marijuana e sostanze da taglio, nonché materiale utile al peso e al confezionamento per la suddivisione in dosi. Sono stati inoltre rinvenuti diversi telefoni cellulari di dubbia provenienza.

Gli accertamenti di polizia sono proseguiti nella mattinata del 20 novembre, si è prestata particolare attenzione alle zone più degradate e soggette a rischio di criminalità. I soggetti identificati sono stati 29 soggetti e 12 sono stati i controlli ai veicoli. Uno straniero già sottoposto ad avviso orale del Questore di Ravenna è stato segnalato all’A.G. per l’inottemperanza alle prescrizioni dell’affidamento in prova.
I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane, soprattutto in prospettiva dell’approssimarsi delle festività natalizie.

Scroll Up