Home > Cultura e Spettacoli > Rimini. Per la Molo Street Parade 2019 si pagherà l’ingresso

Rimini. Per la Molo Street Parade 2019 si pagherà l’ingresso

Il Comune di Rimini ha pubblicato un avviso pubblico per l’individuazione di una proposta artistica da selezionare per la realizzazione della molo street parade 2019.

La manifestazione Molo Street Parade,  si legge nel bando, fin dalla sua prima edizione, si è affermata come un’iniziativa a forte caratterizzazione identitaria che collega la tradizione marinara ed enogastronomica riminese con le più moderne tendenze della musica, in un luogo suggestivo come lo scenario marino del porto di Rimini;

  • nel corso delle sei edizioni la predetta iniziativa ha riscosso un indubbio successo sia mediatico che di pubblico, con la partecipazione di un ingente numero di persone appartenenti ad ogni fascia di età e una forte eco sui media e sui social network;
  • è intendimento del Comune individuare una proposta artistica per la realizzazione della 7^ edizione della Molo Street Parade, fissata per il giorno sabato 29 giugno 2019.

Ritenuto che l’evento possa essere realizzato in condizioni di maggior sicurezza nell’ipotesi in cui sia previsto l’ingresso a pagamento in quanto tale modalità consente di presidiare i varchi di accesso, di controllare l’afflusso delle persone all’area dello spettacolo nonché di rispettare il limite massimo della capienza stabilita.

In particolare dovranno essere garantiti:

 – almeno n. 5 (cinque) punti temporanei di somministrazione di alimenti e bevande di prodotti tipici del territorio locale, di cui almeno 1 (un) punto di somministrazione di pesce azzurro, previo accordo con la marineria locale di Rimini;

– almeno 6 (sei) pescherecci/motonavi della marineria locale di Rimini, allestiti con dj-set, con coordinamento della parte artistica. L’Amministrazione Comunale si riserva fin d’ora la facoltà di avere almeno un peschereccio a disposizione;

 – la contrattualizzazione di almeno un artista di fama internazionale individuato dal soggetto proponente, al quale farà capo il compenso, compresi gli oneri fiscali, previdenziali, assicurativi derivanti dalla stessa prestazione artistica;

– la partecipazione di almeno 4 artisti presenti su ogni peschereccio. Sarà compito dello stesso soggetto coordinarne l’attività sotto il profilo artistico. Qualora, per cause non prevedibili, si determinassero rinunce, il programma dell’evento dovrà essere integrato con altre formazioni di adeguato valore artistico.

Il ticket d’ingresso non potrà essere superiore a € 10,00.

Nelle ultime edizioni la partecipazione è stata stimata, fonti del Comune di Rimini, tra i 150mila e 200mila persone. Con un ingresso di 10euro ed anche riducendo la partecipazione rispetto all’ingresso gratuito si sta parlando di centinaia di migliaia di euro.

Il testo dell’avviso pubblico del Comune di Rimini

Scroll Up