Home > Cronaca > Rimini, l’addio di due città ad Alberto Bucci: “Inizia il tuo terzo tempo”. Le foto

Rimini, l’addio di due città ad Alberto Bucci: “Inizia il tuo terzo tempo”. Le foto

“Ha iniziato il terzo tempo della sua vita”: così Don Massimo Vacchetti ha salutato per l’ultima volta Alberto Bucci, oggi alla chiesa della Riconciliazione di Rimini. Una chiesa gremita per il funerale del grande coach, dove in tanti sono arrivati dalla sua Bologna dove gli avevano già reso visita nella camera ardente allestita in Palazzo d’Accursio. A loro si sono aggiunti i riminesi, quelli dei tempi gloriosi della Sarila e tantissimi amici che ha avuto fino all’ultimo nella città che aveva scelto per vivere, fino a candidarsi a sindaco.

E tanti giunti apposta anche da lontano, come l’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti. E poi il presidente Fip Gianni Petrucci, l’amico di una vita Marino Bartoletti, un commosso Carlton Myers, i “bolognesi” Dal Seno, Abbio, Binelli, Carrera, Walter Magnifico, Ario Costa. Tanti i tifosi bolognesi della Virtus e tanti coi colori biancorossi, anche quelli del calcio come l’ex allenatore Leo Acori. Per il Comune di Rimini, in fascia tricolore, l’assessore allo sport Gianluca Brasini.

“Ti voglio bene. Ricordati di me – ha detto nella sua omelia il bolognese Don Vacchetti – Come Gesù disse ricordati di me quando. Il limite non è mai qualche cosa cui rimanere inchiodati. Il limite, il peccato non definisce mai una persona. Di questo Alberto hai fatto esperienza fin dall’inizio. Il limite può mettere in moto una vittoria futura. Due città hanno perso un loro figlio. Era allenatore presidente, ma anche life coach. Una persona che era capace di vedere oltre dove potevano vedere le persone a cui era legata. Nei suoi rapporti viveva un sentimento di paternità”.

“Sapeva vedere il bene che tu sei e non solo il bene che tu hai – hanno scritto nel loro addio la compagna Rossella e le figlie Beatrice, Annalisa e Carlotta – aveva coscienza del male che lo aveva assalito e quindi aveva doppiamente coscienza della vita. Auguri padre”.

Scroll Up