Home > Ultima ora cronaca > Rimini: ladri di occhiali minacciano il negoziante con una bottiglia, poi i Carabinieri che lo arrestano

Rimini: ladri di occhiali minacciano il negoziante con una bottiglia, poi i Carabinieri che lo arrestano

Ieri i Carabinieri hanno arrestato in flagranza, per i reati di rapina in concorso, resistenza, violenza ed oltraggio a P.U., due albanesi già noti alle forze dell’ordine.

Ieri mattina verso le 10, i due in evidente stato di alterazione psicofisica si sono introdotti in un negozio di articoli di bigiotteria e si sono impossessati di una vetrina un paio di occhiali da sole, cercando poi di allontanarsi senza pagarli. 

Scoperti dal titolare, i due hanno impugnato una bottiglia di vetro minacciando il negoziante per poi darsi alla fuga. 

I militari, allertati attraverso il 112, hanno però rintracciato i due a poca distanza. 

Piuttosto che ammettere le proprie responsabilità, i due hanno assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti dei carabinieri, proferendo frasi ingiuriose, minacciandoli e spintonandoli, venendo a fatica bloccati e fatti salire a bordo dell’auto di servizio. 

Gli arrestati, che in caserma hanno proseguito nella loro condotta violenta, sono stati portati in carcere, ai “Casetti”.

Sempre i Carabinieri, nella nottata  hanno arrestato, B. A., campano di 65 anni, residente a Rimini. L’uomo deve scontare la pena residua di oltre 5 mesi ai domiciliari, per furto aggravato.

Scroll Up