Home > Ultima ora Attualità > Rimini, le Maestre Pie verso la Green Economy

Rimini, le Maestre Pie verso la Green Economy

La sostenibilità del pianeta e il pieno raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 sono un punto cardine all’interno delle politiche scolastiche. Negli ultimi giorni soprattutto si è assistito ad una sensibilizzazione globale, a partire proprio dai giovani studenti, sul tema del clima e soprattutto sulla tutela dell’ambiente e delle sue risorse.

Proprio da qui, si è cercato di partire, per compiere una piccola rivoluzione nell’ambito della gestione delle scuole Maestre Pie di Rimini. Dall’a.s. 2019/2020 sono state adottate importanti innovazioni, che nel loro piccolo, vogliono mostrare la vicinanza dell’Istituto a questi temi perché come ha ricordato anche Papa Francesco qualche giorno fa ‘non ci può essere giustizia sociale in un ambiente degradato’.

Prima fra tutti la mensa scolastica: si è partiti il 23 settembre con la totale eliminazione della plastica monouso come piatti, bicchieri, cannucce e boule per insalate che saranno esclusivamente in materiale riutilizzabile o compostabile. Utilizzo di detergenti biodegradabili, raccolta differenziata, utilizzo di acqua di rete, riduzione dell’impatto degli imballi che pesano per il 35% sul totale dei rifiuti solidi urbani .

Dal 1° Ottobre inoltre, grazie alla collaborazione tra l’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata e la Cooperativa Pensionati di Rimini, è partito il servizio Piedibus che permetterà ai più piccoli di raggiungere la scuola, in pieno centro storico a Rimini, a piedi, liberando così dalle auto un’area centrale della città. Il percorso che parte tutti i giorni alle 8.05 da Largo Unità di Italia prevede una passeggiata di dieci minuti costeggiando le mura romane della Città sotto la vigilanza di tre nonni della Cooperativa Pensionati che accudiranno i piccoli studenti fino a scuola.

“Le scuole Maestre Pie sono presenti a Rimini dal 1876 e negli anni hanno contribuito alla formazione di tantissimi riminesi. Da sempre il nostro punto di partenza è l’ Educazione di qualitàafferma Suor Mirella Ricci Legale rappresentante dell’istituto Maestre Pie dell’Addolorata e Gestore delle scuole di Rimini –  Vogliamo trasmettere ai nostri giovani e alle loro famiglie un messaggio di cittadinanza attiva volto alla sostenibilità del pianeta. Se il quarto obiettivo dell’Agenda 2030 è  che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile, anche tramite un’educazione volta ad uno stile di vita sano, alla cittadinanza globale e alla valorizzazione delle diversità culturali; noi, nel nostro piccolo, tentiamo di farlo con queste azioni quotidiane.”

Si tratta di un primo passo, che abbiamo deciso di compiere quest’anno – continua Suor Mirella Ricci – con grandi sforzie che non riguarda solo un’azione ‘gestionale’ ma anche educativa che coinvolge il corpo insegnante attraverso progetti volti alla riscoperta della campagna, al valore dell’acqua solo per fare alcuni esempi ma soprattutto che ha l’intento di sensibilizzare gli oltre 400 studenti del Polo riminese e le loro famiglie perché siamo convinte che una buona educazione passi anche dalla consapevolezza della salvaguardia del pianeta’.

Scroll Up