Home > Ultima ora welfare > Rimini, l’Emporio solidale compie 6 anni: 251 famiglie per un totale di 770 persone aiutate nel 2021

Rimini, l’Emporio solidale compie 6 anni: 251 famiglie per un totale di 770 persone aiutate nel 2021

L’Emporio solidale di Rimini compie 6 anni di attività: un progetto di comunità che vede il coinvolgimento di associazioni ed istituzioni, cittadini ed imprese. Il primo mercato solidale della Provincia di Rimini, un luogo dove le persone in difficoltà economiche possono fare la spesa attraverso una tessera punti e trovare risposte alle loro richieste, grazie a un punto informativo che le orienta e indirizza ai servizi attivi sul territorio.  

Nel 2021, hanno avuto accesso all’Emporio 251 nuclei familiari per un totale di 770 persone che hanno potuto beneficiare degli alimenti (il valore dei beni alimentari viene calcolato in punti), trovando, allo stesso tempo, accoglienza o occasioni per ricostruire reti relazionali.  

“A sei anni dall’inaugurazione dell’Emporio Rimini, abbiamo avviato un confronto con gli attori e i soggetti protagonisti di questa bella e preziosa storia che vede coinvolto il Distretto di Rimini, il Terzo Settore e il mondo del Volontariato – spiega l’assessore comunale alla protezione sociale e presidente del Distretto socio sanitario di Rimini Kristian Gianfreda -. Un esempio di co-programmazione e co-progettazione i cui esiti potevano anche non essere così scontati. Successi e criticità nel tempo non sono mancati ma la co-gestione ha funzionato e credo ci siano tutti i presupposti per continuare questa esperienza fatta di accoglienza, ascolto, assistenza, aggregazione”. 

“Il mio auspicio – aggiunge l’esponente di Giunta – è che questa realtà si apra sempre di più verso l’esterno coinvolgendo altri attori, operatori, imprese e volontari che a vario titolo potranno collaborare e rendere sempre più stretto questo patto di solidarietà della nostra comunità”. 

Ricordiamo che l’approvvigionamento dei prodotti avviene grazie alle donazioni, al recupero delle eccedenze alimentari e al lavoro svolto dalle volontarie e volontari.

Ultimi Articoli

Scroll Up