Home > Cronaca > Rimini, luce staccata senza colpa, anziana al freddo e al buio salvata dai vigili urbani

Rimini, luce staccata senza colpa, anziana al freddo e al buio salvata dai vigili urbani

Le staccano la luce senza colpa: a Rimini una donna anziana è stata salvata dagli agenti della Polizia Locale.

E’ lo sgradevole ‘incidente’ accaduto a un’anziana signora di Corpolò. La vittima aveva ricevuto una telefonata da una società di libero consumo che gli aveva proposto un contratto d’utenza elettrica, che lei non voleva.  Nonostante avesse rifiutato, la signora si è trovata, probabilmente a causa dell’attivazione involontaria di un contratto telefonico, con un nuovo operatore, di cui non sapeva nulla. Non pagando le bollette, perché inconscia di aver un nuovo gestore, la signora si è trovata senza corrente elettrica e quindi senza riscaldamento.

Rilevato il problema dal distaccamento di Corpolò, gli agenti di Polizia Locale hanno ricostruito la vicenda e si sono subito attivati. Grazie anche alla grande collaborazione con gli uffici dell’ACER, proprietaria della casa in cui abita la signora, è stato ripristinato il contatto sia con il nuovo, che con il vecchio gestore, con cui la vittima non riusciva più a comunicare, fino a ripristinare, nel giro di qualche ora, la corrente elettrica nell’abitazione. Un’azione di coordinamento tra enti (Polizia Locale e ACER), conclusasi in tempo utile prima dell’ultima ondata di freddo, anche grazie al controllo capillare dei distaccamenti, che rappresentano un’importante ed indispensabile contatto con le persone sul territorio.

L’attività di controllo e prevenzione dei distaccamenti di Polizia Locale, coinvolge in totale una squadra di 44 Agenti, di cui 13 a Viserba, 6 a Miramare e 22 nel Distaccamento Centrale, che dall’estate 2011 ha assorbito il Distaccamento Ausa-Marecchia. Oltre ad altri 3 agenti, che sono dedicati esclusivamente ai presidi.

Tante le funzioni svolte  in queste sedi che vanno: dall’attività istituzionale di controllo nell’ambito del territorio di competenza, ai controlli stradali, commerciali, edilizi, fino alla gestione delle pratiche anagrafiche, i pareri di sorvegliabilità, il presidio delle scuole, dei mercato, la polizia di prossimità o ‘Vigile di quartiere’, i servizi esterni trasversali e tutta l’attività giudiziaria. Un ventaglio di attività a cui si aggiunge soprattutto un costante rapporto di dialogo con la cittadinanza per la gestione di piccoli e grandi problemi quotidiani.

Ultimi Articoli

Scroll Up