Home > Ultima ora Attualità > Rimini: l’UISP per i diritti delle donne e la parità di genere. Una Tavola Rotonda e la “Sgambatella”

Rimini: l’UISP per i diritti delle donne e la parità di genere. Una Tavola Rotonda e la “Sgambatella”

L’Uisp Rimini è impegnata ogni giorno per promuovere i diritti delle donne e la parità di genere attraverso attività sportive e campagne, durante tutto l’arco dell’anno.

Per questo, in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Uisp Rimini scende in campo con due appuntamenti per sensibilizzare su questo argomento: una tavola rotonda per capire a che punto siamo, a Rimini, in tema di violenza sulle donne e una gara podistica per correre (o camminare) contro i soprusi di genere.

La tavola rotonda si svolgerà proprio il 25 novembre e vedrà il Vicesindaco del comune di Rimini e assessore alle Pari Opportunità Chiara Bellini e la Presidente del Consiglio Comunale di Rimini Giulia Corazzi confrontarsi sul tema i Diritti delle donne in ambito sportivo e non solo.

Insieme a loro, alle ore 18 presso la caffetteria Skyline, sarà presente la Responsabile Nazionale UISP Politiche di Genere e Diritti Manuela Claysset, la presidente Uisp Comitato territoriale di Rimini Mariagrazia Squadrani e i centri anti-violenza  CHIAMA chiAMA e Rompi il Silenzio.

A organizzare tutto, Claudia Petrosillo, referente Politiche di genere di Uisp Rimini, che presenta gli eventi dicendo: “Il momento è difficilissimo e drammatico. Assistiamo a innumerevoli casi di violenza, tutti i giorni. E’ necessario mantenere alta l’attenzione, seguitare a parlarne, non abbassare la guardia. E’ necessario continuare, anzi incrementare, le iniziative contro le violenze di genere, sia di approfondimento, come questa tavola rotonda, che di attività motorie”. E infatti,  oltre alla Tavola Rotonda di giovedì 25 novembre, Uisp Rimini ha organizzato anche una gara podistica non competitiva. Domenica 28 novembre andrà in scena la seconda edizione de La Sgambatella, una camminata di 7 km ad anello, dal parco della Cava al mare, con merenda ristoro offerta.

La manifestazione è gratuita e a scopo benefico. Nessun costo fisso di partecipazione, ma si potrà fare un’offerta libera e il ricavato sarà interamente devoluto ai centri antiviolenza per le donne vittime di violenza Rompi il Silenzio e CHIAMA chiAMA.

E’ una camminata aperta a tutti perché la violenza di genere riguarda tutti. E’ un’occasione per sensibilizzare le persone a riflettere sui soprusi di genere che stanno toccando tutto il mondo. Dobbiamo trovare delle forme di prevenzione ed educazione a questa piaga sociale” prosegue Claudia Petrosillo.

Il programma della Sgambatella prevede: ore 8.30 ritrovo all’ingresso parco della CAVA del Centro Ausa (accanto alle scuole Bertola), dove ci sarà la registrazione. Partenza ore 9.30. Il percorso è lungo circa 7km percorribili a passo libero. Iscrizione entro mercoledì 24 novembre compilando il form https://tinyurl.com/24sma8p9 . 

Ultimi Articoli

Scroll Up