Home > Ultima ora cronaca > Rimini. Minaccia di morte l’ex moglie. Arrestato due volte in un mese e sempre messo ai domiciliari

Rimini. Minaccia di morte l’ex moglie. Arrestato due volte in un mese e sempre messo ai domiciliari

Un fornaio della Valmarecchia è stato arrestato e denunciato per stalking e minacce di morte alla ex moglie e confinato agli arresti domiciliari.

L’uomo è un 40enne, che da quando la moglie ha deciso di separarsi, circa due anni fa, ha iniziato una persecuzione nei confronti della donna ma anche dei suoi due figli. Il tribunale dei minori ha tolto, al padre violento,  la patria potestà. Poteva vedere i suoi figli solo in presenza di un assistente sociale. Quelle poche volte che ha incontrato i figli era sempre ubriaco e “fatto” e finiva a minacce di morte ed insulti. Le stesse assistenti sociali hanno segnalato l’uomo come pericoloso per l’incolumità della ex moglie e figli.

Nonostante il divieto di avvicinarsi all’ex moglie e figli (abitano in Valconca) continuava a minacciare l’intera ex famiglia. Qualche mese fa è arrivato nel mezzo di una festa di paese insultando  ancora una volta l’ex moglie. Anche i Carabinieri intervenuti per fermare l’uomo sono stati aggrediti a pugni e calci. Denunciato era stato condannato e subito scarcerato con l’obbligo di dimora nel paese dove vive, lontano dalla sua ex famiglia.

Era stato condannato anche qualche mese prima per guida in stato di ebrezza e resistenza a pubblico ufficiale. Anche in questo caso condannato e subito scarcerato con pena sospesa. Ora la terza condanna con pena da scontare ai domiciliari.

Scroll Up