Home > Politica > Rimini. Multe fino a 500 euro al giorno ai genitori NO VAX. Firmata l’ordinanza

Rimini. Multe fino a 500 euro al giorno ai genitori NO VAX. Firmata l’ordinanza

Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha firmato l’ordinanza sugli obblighi vaccinali con le sanzioni per i genitori  che continuano a portare a scuola i figli non in regola.

Il testo ricorda che nel caso in cui in una scuola o servizio educativo per l’infanzia e scuola dell’infanzia, siano presenti bambini non vaccinati a rischio sono per:

  • i bambini troppo piccoli per essere vaccinati (in particolare per il morbillo);
  • i bambini e gli adulti che non si sono potuti vaccinare (perché sono sottoposti a terapie che deprimono il loro sistema immune);
  • i bambini e gli adulti che, colpiti da malattie autoimmuni o da altre patologie che richiedono una profonda immunosoppressione per la loro terapia, hanno perso l’immunità in precedenza acquisita
  • tutti coloro che non hanno risposto alla vaccinazione. – che nessuno dei vaccini a disposizione ha un’efficacia pari al 100%, per cui tra i vaccinati c’è sempre qualcuno che non è protetto e che può essere infettato dal non vaccinato, se tutti sono vaccinati, al contrario, la mancata circolazione del virus protegge anche quelli che non hanno beneficiato della vaccinazione.

Sulla base dei dati forniti dall’AUSL della Romagna (rif. dicembre 2018 – coorte vaccinale 2016), risulta ad oggi per il Distretto di Rimini una percentuale di copertura delle vaccinazioni che va dal 93,3% (per polio, difterite, tetano, epatite B, pertosse e Hib), all’89,6% (per MPR – morbillo, parotite e rosolia).

Negli ultimi mesi l’Amministrazione comunale, con diverse e successive comunicazioni, ha informato gli interessati circa la sussistenza degli obblighi normativi previsti, comunicando quindi le conseguenze derivanti dall’inadempimento. Ciò nonostante ad oggi risultano ancora situazioni di minori non in regola con gli obblighi vaccinali frequentanti i servizi educativi e scuole dell’infanzia del territorio.

Il Comune di Rimini tuttavia ritiene che sbagliato usare la forza pubblica per allontanare i bambini non vaccinati dai plessi scolastici. Per questa ragione l’ordinanza dispone che “l’inottemperanza all’ordine impartito di cessare immediatamente il comportamento non conforme all’obbligo normativo delle vaccinazioni, mediante accesso ai servizi educativi per l’infanzia comunali e privati ed alle scuole dell’infanzia comunali, statali e private, sia sanzionata, da 25 euro a 500 euro per ogni giorno di frequenza in violazione della sospensione.

L’ordinanza è valida sino al 30 giugno 2019

testo ordinanza

Scroll Up