Home > Cronaca > Rimini, operaio muore schiacciato nel cantiere del sottopasso di Viserba

Rimini, operaio muore schiacciato nel cantiere del sottopasso di Viserba

Un operaio di 53 anni è morto oggi a Rimini, schiacciato da un mezzo della ditta per cui lavorava. Il dramma si è consumato a Viserba intorno a mezzogiorno, nel cantiere RFI in corso in via Mazzini all’altezza del numero civico 6/A, lungo la linea ferroviaria. A travolgere l’uomo sarebbe stata una ruspa in retromarcia.

Chiamati dagli altri operai, sul posto sono accorsi i sanitari del 118, ma per l’uomo, di origine campana, non c’è stato nulla da fare: era morto sul colpo.

Sulla tragedia stanno indagando la Polizia Ferroviaria e i funzionari della Medicina del Lavoro.

L’amministrazione comunale di Rimini ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la vittima dell’incidente, presso il cantiere gestito da RFI (Rete ferroviaria Italiana), per la realizzazione, sulla linea del ferrovia Rimini-Ravenna, del nuovo sottopasso carrabile, parte del più ampio intervento per la riqualificazione della viabilità nell’area.

“Alla famiglia dell’uomo deceduto sul luogo del lavoro l’abbraccio e la vicinanza di questa Amministrazione”, si legge nella nota.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up