Home > Ultima ora Attualità > Rimini, ordinanza del sindaco. Lotta obbligatoria contro la “processionaria del pino”

Rimini, ordinanza del sindaco. Lotta obbligatoria contro la “processionaria del pino”

Il sindaco di Rimini ha emesso una ordinanza per combattere la “Processionaria del pino”. Nelle settimane scorse è stata rilevata la presenza di questi pericolosi ed infestanti insetti in varie parti della città. I bruchi di processionaria del pino possono provocare, negli animali e nell’uomo, gravi reazioni allergiche e infiammatorie (irritazioni cutanee e oculari, eritemi alle mucose e alle vie respiratorie), e che tali manifestazioni possono verificarsi anche senza il contatto con il corpo dei bruchi (i peli urticanti possono staccarsi ed essere trasportati dal vento).

Per questa ragione è stata emanata l’ordinanza che prevede:

  1.  di effettuare tutte le opportune verifiche ed ispezioni e gli interventi indicati sugli alberi a dimora nella loro proprietà;
  2. di provvedere con continuità dal mese di novembre al mese di febbraio di ogni anno alla asportazione meccanica mediante taglio dei rami infestati; i nidi devono essere chiusi accuratamente in appositi sacchi in materiale plastico al fine di evitare la dispersione in aria di parti pericolose per la salute umana; tale sacchetti, sempre ben chiusi, dovranno successivamente essere gettati solo ed esclusivamente negli appositi cassonetti per la raccolta dei rifiuti indifferenziati; dove è possibile i nidi si possono distruggere anche con il fuoco.

I cittadini hanno anche l’obbligo  di segnalare la presenza dei nidi sulle piante esistenti sul suolo pubblico, contattando gli appositi uffici della soc. Anthea in via della Lontra n. 30, Rimini (pronto intervento tel. 0541/767411), in modo da poter controllare la diffusione dell’infestazione.

Sono previste sanzioni per chi non rispetta l’ordinanza da 250 a 500 euro

Scroll Up