Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, Palazzo Buonadrata: domani la presentazione de “I colori di Rimini. Una Pinacoteca immaginaria” di Alessandro Giovanardi

Rimini, Palazzo Buonadrata: domani la presentazione de “I colori di Rimini. Una Pinacoteca immaginaria” di Alessandro Giovanardi

Dopo il successo dell’anteprima riminese, 200 copie vendute a dicembre, giovedì 16 gennaio è uscito nuovamente in libreria, “I colori di Rimini. Una Pinacoteca immaginaria” di Alessandro Giovanardi

Il libro verrà nuovamente presentato domani, 24 gennaio ore 17,30, presso il Salone delle Feste di Palazzo Buonadrata, Corso d’Augusto a Rimini, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini.  

Con l’autore sarà presente lo Storico dell’Arte e Filologo, Gabriello Milantoni. 

Il libro

Un originale ed inedito viaggio tra i capolavori dell’arte sacra riminese, a cura dell’infaticabile e attivissimo studioso: 

Difficilmente una pittura risveglia il ricordo di Rimini nella memoria comune: pochi saprebbero indicare un dipinto che ne riassuma l’essenza. L’idea di Rimini è affidata alla grafica pubblicitaria, al cinema e alla fotografia o, piuttosto, al suo profilo architettonico e urbanistico. L’Arco e il Ponte romani, le mura antiche, il Tempio e il Castello malatestiani, tutt’al più qualche campanile gotico o barocco sopravvissuti ai terremoti e alle guerre, sembrano riassumere la storia del suo nobile centro storico, ampliato dagli antichi comuni delle colline dell’entroterra. E così il lungomare con le sue villette sempre più rare, i molti (troppi) alberghi, i suoi mastodontici mostri edilizi, come il grattacielo, paiono completarne il volto più noto. Eppure i profani si meravigliano di come tanti capolavori pittorici siano stati realizzati per questa città e, in molti casi, proprio da maestri che qui hanno vissuto e lavorato. 

E’ nell’arte del colore e nelle sue immemorabili radici artigiane che si conserva ciò che di più prezioso, autentico e incantevole può offrire Rimini a chi la abita e a chi la visita. Per scoprire questo volto celato è necessario, però, varcare la soglia di chiese, musei e palazzi e attendere che i colori si rivelino e si raccontino, uno ad uno, quadro per quadro. Incontreremo dunque tra gli altri: Piero della Francesca, Giovanni Bellini, Guido Cagnacci, Giotto e tanti altri”.  

L’autore

Alessandro Giovanardi, (Rimini, 1972) storico e critico d’arte, è docente di Iconografia e iconologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Rimini-San Marino-Montefeltro “Alberto Marvelli”, cura le attività culturali della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e dirige la rivista di storia, arte e cultura «Ariminum». È autore di svariati studi e ha curato, tra gli altri, la prima antologia di saggi in lingua italiana di John Lindsay Opie, Nel mondo delle icone. Dall’India a Bisanzio (Prefazione di Bruno Toscano, Jaca Book, Milano, 2014).

Info:

348 5602021

massimoroccaforte.nda@gmail.com

 

Scroll Up