Home > Ultima ora politica > Rimini, Patto Civico-Italia Viva: “Bene il taglio della Tari per aiutare imprese”

Rimini, Patto Civico-Italia Viva: “Bene il taglio della Tari per aiutare imprese”

Il gruppo consigliare Patto Civico-Italia Viva plaude alla scelta del Comune di Rimini di aiutare le imprese con agevolazioni su Tari e Cosap.

“Oggi l’emergenza che ci troviamo ad affrontare è economica, non più sanitaria: 600.000 posti di lavoro persi nonostante il blocco dei licenziamenti e la cassa integrazione, centinaia di migliaia di imprese a rischio fallimento. È in pericolo la tenuta socio-economica del paese”, sottolineano.

 “Girando la nostra città ci accorgiamo che ci sono decine di serrande abbassate con il cartello affittasi, hotel chiusi, e quelli aperti sono in difficoltà, tutto il nostro turismo sta soffrendo. Questo è un segnale molto preoccupante sia per la perdita di posti di lavoro ma anche perché un negozio o locale chiuso è un presidio territoriale in meno. – continuano – Abbiamo sempre lavorato e continueremo a richiedere a gran voce aiuti veri alle imprese e alle famiglie da governo e regione. Ne sono arrivati e ne arriveranno altri. Anche il comune farà la sua parte a cominciare dalla riduzione della Tari e le agevolazioni della Cosap”.

Ieri sera in Consiglio Comunale è stato approvato il taglio della Tari del 25% per le attività annuali che sono state chiuse per Decreto nei mesi peggiori della pandemia, del 40% per quelle stagionali e del 10% per i balneari.

“Siamo soddisfatti di questa riduzione e delle modalità automatiche di sconto, il nostro gruppo lo aveva chiesto alla Giunta e al Sindaco, è necessario aiutare le imprese a passare la nottata, nei prossimi anni ci sarà una rinascita ma dobbiamo arrivarci vivi – concludono – i dati industriali ci dicono che nella seconda metà dell’anno c’è una tendenza alla normalizzazione, c’è voglia di ripresa. Il prossimo passo sarà sgravare le famiglie di alcuni carichi fiscali. Ora è il momento che la Politica locale e nazionale sia al fianco delle imprese e delle famiglie”.

Scroll Up