Home > Ultima ora Attualità > Rimini: Petroltecnica bonifica il porto di Rimini dal gasolio

Rimini: Petroltecnica bonifica il porto di Rimini dal gasolio

Dopo il maxisversamento di gasolio nella darsena di Rimini avvenuto martedì 7 maggio e per il quale è stato attivato il servizio emergenze di Petroltecnica, sono proseguite nei giorni successivi le operazioni di messa in sicurezza e di bonifica del Porto, intensificando gli sforzi con aumento di uomini e attrezzature. Le operazioni si sono svolte in constante collegamento con le Autorità competenti e il manager della Darsena anche in queste ultime giornate di allarme rosso maltempo nelle quali il lavoro non si è mai interrotto (weekend compreso) nonostante le condizioni meteomarine più che critiche. Sotto il profilo delle attrezzature speciali sono stati impiegati skimmers attivi in dotazione al reparto emergenze, in parte fatti giungere in sito dalla nostra sede di Milano, che operano a ciclo continuo recuperando la maggior frazione di idrocarburo dispersa. Si tratta di robot appositamente progettati per intervenire senza interruzione in situazioni di oil spill response marino che, aspirando rifiuto liquido, effettuano una prima separazione dell’acqua marina rispetto all’idrocarburo. In questo caso specifico gli skimmers in funzione sono tre, presidiati attraverso turni di lavoro da squadre formate per il pronto intervento in mare. Sono attualmente utilizzate anche barriere oleo assorbenti in polipropilene, che oltre a assorbire il gasolio confinano lo stesso e rendono possibile l’ottimizzazione delle operazioni di “skimmeraggio”. Grazie alla supervisione costante del team di coordinamento delle operazioni sia nel weekend che in questi ultimi giorni l’utilizzo dei luoghi della Darsena è stato preservato ed è quindi stato possibile, fatto per nulla scontato, fruirne da parte delle imbarcazioni, dei turisti e dei riminesi. 

Attualmente le operazioni sono a buon punto tantochè stimiamo il completamento dei lavori tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima, salvo imprevisti e criticità. La nostra azienda è l’unica in zona e tra le pochissime in Italia ad avere mandato personale dedicato a formarsi presso l’Oil Spill Response Limited di Southampton UK che è il massimo ente mondiale di addestramento per le emergenze derivate da incidenti petroliferi”, fanno sapere dall’azienda.

Scroll Up