Home > Ultima ora politica > Rimini, dal Pnrr 89 milioni per digitalizzazione, trasformazione urbana e rivoluzione verde

Rimini, dal Pnrr 89 milioni per digitalizzazione, trasformazione urbana e rivoluzione verde

Con la candidatura dell’intervento di riqualificazione del giardino e degli spazi interni del Museo della città per favorire l’accessibilità e l’abbattimento delle barriere architettoniche, prosegue il lavoro dell’Amministrazione comunale per cercare di cogliere le opportunità messe a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, il programma europeo a sostegno di investimenti per la transizione ecologica e digitale. Oltre una cinquantina i progetti che in queste settimane il Comune di Rimini ha candidato alle risorse del Next Generation Eu, sulla base di una strategia che poggia le sue basi su una visione di insieme delle priorità e degli obiettivi da raggiungere dell’Ente. A portare avanti il lavoro, già da mesi sono operativi i vari settori tecnici e amministrativi dell’Amministrazione, con il supporto di un team specialistico interno appositamente formato e del Piano Strategico.

Un lavoro di squadra che sta restituendo i primi importanti risultati. Ad oggi infatti ammonta a circa 89 milioni di euro il totale delle risorse che il Comune di Rimini si è aggiudicato a sostegno dei progetti presentati e che spaziano dalla trasformazione urbana in chiave sostenibile, all’edilizia scolastica, all’efficientamento del sistema dei trasporti, passando per la digitalizzazione dei servizi. E sono ancora molteplici le opportunità che potrebbero presentarsi con il Pnrr, tanto che prosegue il lavoro di monitoraggio dei bandi e degli avvisi pubblici che possano intrecciare le linee di indirizzo e di sviluppo che l’Amministrazione si è data per i prossimi anni.

Digitalizzazione 

A supporto della digitalizzazione sono stati approvati progetti per oltre 1,3 milioni di euro. Le risorse sono destinate all’abilitazione del cloud per le Pa locali, all’adozione della piattaforma pago Pa – su cui l’amministrazione ha già attivato circa una settantina di servizi – e dall’app io e per l’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale.

Rivoluzione verde e transizione ecologica 

Tra i principali interventi che riguardano la ‘rivoluzione verde’ finanziati dal Pnrr rientra la realizzazione del secondo stralcio del Metromare, con il collegamento tra la stazione di Rimini e il quartiere fieristico, che ha ottenuto risorse per 49 milioni di euro. Con fondi per oltre 7 milioni di euro per la mobilità sostenibile sarà finanziato dal Pnrr il rinnovo del parco veicoli con l’acquisto di autobus a emissioni zero. Per l’efficientamento energetico, rigenerazione urbana, mobilità sostenibile, messa in sicurezza degli edifici e valorizzazione del territorio sono stati finanziati interventi per 1,3 milioni di euro. Tra le opere: l’adeguamento funzionale dell’hub intermodale dell’area della stazione, per la nuova pista ciclabile in via circonvallazione occidentale e per il ponte ciclopedonale sul deviatore Ausa.

Parco del Mare 

Finanziata per 20 milioni di euro anche la trasformazione urbana dei tratti 6 (lungomare Murri, da piazzale Gondar a viale Siracusa), 7 (Marebello e Rivazzurra, da viale Siracusa a via Latina) e 9 (lungomare Spadazzi – Bolognese, Miramare), ammessa a contributo ministeriale nell’ambito del “bando rigenerazione urbana 2022-2026”, confluito nel PNRR.

Scuola 

Per l’ammodernamento e la riqualificazione dell’edilizia scolastica, ad oggi sono previste risorse per oltre 1 milione e mezzo, destinati ad interventi per la scuola elementare Miramare di via Pescara e per le scuole elementari Casti-Griffa. Sono diversi i progetti candidati dall’Amministrazione e su cui si attende l’esito delle valutazioni da parte del ministero e la pubblicazione delle graduatorie. Tra questi i nuovi asilo nido di via Fantoni e via Codazzi e il nuovo polo scolastico il Galeone – Peter Pan.

Sociale 

Sono stati inoltre approvati interventi a favore delle persone non autosufficienti, anziani o con disabilità, ed una nuova programmazione dei servizi per le persone più fragili, incentivando soluzioni innovative anche con la coprogettazione del Terzo settore per 5,3 milioni di euro di risorse. Tra gli interventi principali: la realizzazione due poli di servizi per anziani all’immobile dei Tigli in via D’Azeglio e nella zona di Riccione, per 2.46 milioni; la realizzazione del ‘Centro servizi per il contrasto alle fragilità’, per un valore pari a 1,09 milioni di euro, che dovrebbe svilupparsi all’interno di un’ampia area comunale tra il Parco Marecchia e via Dario Campana.

Sport 

Sono stati ammessi ai finanziamenti statali previsti dalla missione “sport e inclusione sociale” tutti i tre progetti candidati dal Comune di Rimini, per risorse complessive pari a 7.5 milioni di euro. I progetti prevedono la riqualificazione di Rds Stadium per renderlo idoneo ad ospitare la nuova sede del Centro Federale della Danza Sportiva; il completamento e la rifunzionalizzazione della cittadella dello sport all’ex area Ghigi; infine la realizzazione della nuova piscina comunale di Viserba. E’ in corso la fase concertativo-negoziale tra Comune e Ministero dello Sport, che porterà alla sottoscrizione delle convenzioni.

Ultimi Articoli

Scroll Up