Home > Meteo > Rimini, Porta Galliana svuotata con le pompe

Rimini, Porta Galliana svuotata con le pompe

Sono alcune decine gli interventi registrati dalla sala radio dalla Polizia Locale Rimini e dal coordinamento provinciale di Protezione Civile, tra ieri sera e questa notte, a causa della forte perturbazione di pioggia e vento che ha colpito la riviera romagnola e anche tutto il territorio provinciale di Rimini con un picco di vento forte – registrato a una velocità di 19 metri al secondo – intorno alle ore 19 di ieri. Una situazione problematica che si è protratta anche nelle ore successive.

L’allerta meteo, segnalata di colore “arancione” per vento e criticità costiera e di colore “giallo” per criticità idraulica e stato del mare – emanata ieri dalla Protezione civile regionale dell’Emilia Romagna – ha messo in guarda diverse squadre della Polizia Locale, della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco, intervenute per alcune problematiche segnalate in tutto il territorio comunale.

Diverse sono state le alberature divelte dal vento e cadute sulla strada che hanno causato problemi alla circolazione stradale e, in pochi casi, hanno danneggiato autovetture parcheggiate. Danni alle auto e ai manufatti sulla strada avvenuti senza feriti.

Altri interventi simili, che hanno interessato solo la sede stradale, sono stati segnalati in via Cenci, a San Martino in Venti, in via Euterpe, via Gambetti, via Covignano, Largo Boscovich, Via Casalecchio e Via Regina Elena.

Questa mattina sono al lavoro le squadre della protezione civile che, con pompe idrauliche, stanno ripristinando lo stato normale dei luoghi a Porta Galliana e nell’area compresa tra i bagni 16 e 20 di Marina centro.

Per quanto riguarda l’emergenza idrometrica del fiume Marecchia è sempre rimasta sotto ‘soglia 1’ la registrazione della stazione Arpae posta sul ponte all’altezza della SS16.

Tutti gli interventi sono stati gestiti oltre che dagli agenti di Polizia Locale anche dai vigili del Fuoco e dai volontari iscritti al gruppo comunale di Protezione civile e alle associazioni convenzionate.

(In apertura: foto di Paolo Semprini)

Ultimi Articoli

Scroll Up