Home > Ultima ora sport > Rimini: presentata la Virgin Active Urban Obstacle Race del 2 giugno

Rimini: presentata la Virgin Active Urban Obstacle Race del 2 giugno

E’ uno scenario indimenticabile quello che sabato 2 giugno attende i partecipanti alla Virgin Active Urban Obstacle Race (VAUOR), la corsa a ostacoli organizzata da RCS Sport – RCS Active Team con Virgin Active. Partner su Rimini l’agenzia MOAB.

Dopo il successo della prima edizione, organizzata nel 2017 a Milano nel Parco EXPERIENCE – ex area Expo, la VAUOR inaugura quest’anno la collaborazione con Italian Exhibition Group che l’ha inserita nel calendario “fuori salone” di RiminiWellness, la grande kermesse active della Fiera di Rimini in programma dal 30 maggio al 3 giugno.

Un paesaggio affascinante sarà quello offerto agli appassionati di questo format-sportivo, per oltre 7 km, che andrà a toccare alcuni punti più suggestivi della città, fra centro storico e Parchi cittadini. Partenza alle ore 17.30 dal nuovo invaso del Ponte di Tiberio dove sarà allestito anche il Villaggio che inizierà le sue attività dalle ore 11.

Per la VAUOR il brand Nike ha progettato la t-shirt ufficiale 2018 che sarà consegnata a tutti i partecipanti insieme alla medaglia di finisher. L’azienda statunitense, con sede vicino a Beaverton in Oregon, leader nella progettazione, nella commercializzazione e nella distribuzione di calzature, abbigliamento, attrezzature e accessori per una vasta gamma di attività sportive e di fitness, è lo sponsor tecnico di questa seconda edizione 2018.

Nike porta innovazione a tutti gli sportivi, combinandola con stile e design. E proprio con questa partnership si metterà al servizio dei runner in un format-evento unico nel panorama italiano, interamente basato sull’allenamento funzionale e con ostacoli ispirati al landscape urbano disseminati lungo il percorso di gara, dallo start all’arrivo.

Una grande festa per chi ama lo sport all’aria aperta, per chi è presente al RiminiWellness e per chi non vorrà perdersi l’opportunità di ripetere, nello scenario scelto, i programmi di allenamento che già si possono fare all’interno dei villaggi fitness Virgin Active.

Un percorso di più di 7 km. fra Storia e natura

La prima grande suggestione per i partecipanti riguarderà il bimillenario Ponte di Tiberio, da cui inizierà la corsa, facilmente raggiungibile dal quartiere fieristico nonché dai visitatori di RiminiWellness. Nella stessa area sono posizionati, come anticipato, anche il traguardo e il Villaggio della race dove troveranno spazio tutti i partner dell’evento con molteplici attività di intrattenimento studiate per il pubblico.

Dal ponte di Tiberio la corsa si svilupperà attraversando il Borgo San Giuliano, il grande Parco XXV Aprile e l’adiacente centro storico. Si passerà davanti al Cinema Fulgor, all’Arco d’Augusto, di fianco al Tempio Malatestiano, all’Anfiteatro Romano, Domus del Chirurgo, Castel Sismondo, Teatro Galli e poi ancora nei due parchi Cervi e Olga Bondi.

Al termine della corsa, dalle 21.00 il Villaggio offrirà ristoro food&beverage agli atleti e accoglierà anche coloro che vorranno raggiungere il Ponte di Tiberio da RiminiWellness con dj set per terminare la giornata insieme e in allegria.

Gli ostacoli posizionati sul percorso

Non mancherà la Monkey Bar con la quale, grazie a una speciale struttura, si riproduce all’aperto il Queenax, un sistema per l’allenamento funzionale che permette di effettuare diverse tipologie di esercizi in sospensione e che fa lavorare in modo globale tutti i muscoli sviluppando forza, equilibrio, flessibilità e coordinazione e che sfrutta il proprio peso corporeo e la forza di gravità.

Le braccia invece saranno messe sotto pressione con il Functional Training Rope, un esercizio che prevede l’utilizzo delle tipiche corde usate in questa speciale disciplina e che i concorrenti troveranno più volte lungo il percorso.

Altro tipico esercizio diffuso nei centri Virgin Active è il Plyobox Grid, con il quale i partecipanti saranno chiamati a saltare sui cubi (i plyobox) posti in successione e posizionati su un tappeto su cui è disegnata una grande griglia (il grid). Non mancherà il Tyre Flip, con il ribaltamento di giganteschi pneumatici; ci sarà da sforzarsi sulla rampa inclinata Hero Half Pipe.

Novità di questa seconda edizione sarà invece il Punch, che prende spunto dal nuovo functional boxing inventato proprio da Virgin Active: non ci saranno i classici sacchi da pugile ma i concorrenti troveranno fissati in alto degli altri elementi molto ingombranti e pesanti che dovranno schivare per proseguire poi la loro corsa.

Non finisce qui! Ci sarà da lanciare palle mediche da 8 kg con il MAD-Ball Wod, passare sotto una rete alla stazione The Active Net; tirare una corda con un peso all’altra estremità al Weight Lift, o trasportare un peso per una distanza definita alla stazione Hard Path.

E chi non avrà sufficienti energie? Potrà ‘riposarsi’ alla Penalty Grid, la postazione dedicata a scontare le penalità a suon di 30 ripetizioni con Mountain Climber.

I testimonial

Saranno in gara due personaggi famosi dello sport: Andrea Lo Cicero e Rossella Fiamingo.

Rossella Fiamingo è un’atleta di punta della scherma italiana nella specialità della spada: medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, prima medaglia olimpica individuale nella storia della spada femminile italiana, vincitrice per due volte consecutive delle medaglie d’oro nella spada individuale ai mondiali di scherma di Kazan 2014 e di Mosca 2015. Nel 2014 e nel 2015 è stata insignita del Collare d’oro al merito sportivo, massima onorificenza del Coni, riservata ai vincitori di campionati mondiali di discipline olimpiche.

Andrea Lo Cicero è stato un grande rugbista, con 103 partite giocate nella nazionale italiana e in seguito è stato anche allenatore. Negli ultimi anni ha intrapreso una carriera nel mondo dello spettacolo ma è rimasto vigorosamente attaccato al mondo sportivo che segue con grande passione. (Lo Cicero ha già corso la VAUOR nel 2017).

Entrambi gli atleti, oltre a partecipare alla gara, in queste settimane stanno accompagnando gli appassionati di questa corsa a ostacoli con un percorso di avvicinamento alla data del 2 giugno.

 

La Virgin Active Obstacle Race si ispira al functional training

Il «functional training» o allenamento funzionale rappresenta oggi un vero punto di forza per il circuito dei Villaggi Fitness Virgin Active. Un modo tutto nuovo di allenarsi, che si basa sull’esecuzione di esercizi specifici in grado di mimare i movimenti che vengono compiuti quotidianamente. Esercizi che hanno come cardine il corpo e il suo movimento, permettendo di riconquistare la consapevolezza dei propri muscoli senza necessariamente l’utilizzo di macchinari. Il ritmo è elevatissimo e i risultati in termini di benessere e tono muscolare sono stupefacenti.

I premi

La Wellness Valley, iniziativa che vuole fare della Romagna il primo distretto internazionale di competenze nel Benessere e nella Qualità della vita delle persone, è partner della VAUOR e aggiungerà alle prime tre donne e ai primi tre uomini classificati, soggiorni per due persone di due notti con esperienze in spa ed escursioni nella wellness valley. I premi si aggiungono ai trofei previsti, le kettleball firmate Reaxing.

I partner

RCS Sport – RCS Active Team con Virgin Active ringrazia tutte le Istituzioni e i Partner coinvolti in questa seconda edizione: Nike (Technical Sponsor) che ha disegnato le maglie ufficiali // Polase (Official Sponsor) // RIO Mare (Official Sponsor) // Reaxing (Official Supplier) // Visit Wellness Valley (Official Supplier) // Comune di Rimini // Riminingrun // RiminiWellness // MOAB.

Virgin Radio sarà la radio ufficiale e La Gazzetta dello Sport il nostro media partner.

Virgin Active 

Virgin Active ha aperto il primo club nel 1999 e da quel momento è cresciuta fino a diventare leader internazionale nel settore dei centri fitness e benessere con più di 1,4 milioni di iscritti, 14.000 dipendenti e 233 club in otto paesi su quattro continenti (Sudafrica, Regno Unito, Italia, Australia, Namibia, Tailandia, Singapore e Botswana).

In Italia Virgin Active conta ad oggi 35 club. www.virginactive.com.

Foto Piero Cruciatti / LaPresse

Ultimi Articoli

Scroll Up