Home > Ultima ora cronaca > Rimini, presi due ladri con le mani nel sacco in negozio del centro storico

Rimini, presi due ladri con le mani nel sacco in negozio del centro storico

Il personale delle Volanti della Questura di Rimini durante la notte hanno tratto in arresto due uomini, di origine marocchina, del 1980 e del 1987, entrambi già noti alle Forze di Polizia, per aver commesso una rapina all’interno di un noto esercizio commerciale chiuso al pubblico nel centro storico di Rimini.

Erano da poco trascorse le 3, quando gli uomini delle Volanti, impegnati nel servizio di controllo del territorio per il contrasto dei reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti nell’ambito di questo centro cittadino, hanno intercettato mediante Sala Operativa l’allarme di un noto esercizio commerciale di corso d’Augusto.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato che era scattato l’allarme intrusione in quanto era stata forzata una porta in prossimità della serratura.
I poliziotti e il personale della sicurezza privata nel frattempo intervenuti sul posto, hanno quindi udito dei rumori provenire dall’interno, rumori che si sono fatti sempre più intensi e insistenti.

All’improvviso sono usciti due cittadini stranieri: uno robusto ed uno più esile.
I due alla vista dei poliziotti hanno cercato di darsi alla fuga, sferrando una gomitata allo stomaco a uno degli operatori intervenuti sul posto.
Il tentativo è stato vano.

Gli agenti, dopo averli bloccati in sicurezza, infatti, hanno condotto i due uomini presso gli uffici della Questura dove, dopo gli accertamenti e le perquisizioni, sono stati arrestati e tradotti presso la locale casa circondariale dove sono stati posti a disposizione dell’autorità Giudiziaria.

I successivi accertamenti hanno consentito di verificare che i due malfattori per entrare nel negozio hanno divelto una porta esterna di proprietà di un altro esercizio commerciale e hanno sfondato una parete in legno prossima all’attività.

Gli arrestati hanno inoltre infranto due vetrine espositive con all’interno degli orologi, mettendo a soqquadro l’interno negozio: nel magazzino in particolare i due ladri avevano “riposto” due valigie ed un sacchetto in cellophane, contenenti scarpe e stivali, verosimilmente, pronte per essere asportate, in quanto erano state prelevate dagli scaffali dove solitamente vengono custodite.

Ultimi Articoli

Scroll Up