Home > Economia > Rimini, pubblicato l’avviso pubblico per gli interventi dei privati nella riqualificazione nella città

Rimini, pubblicato l’avviso pubblico per gli interventi dei privati nella riqualificazione nella città

Favorire l’impresa e l’occupazione, migliorare la qualità urbana e le dotazioni della città attraverso riqualificazione e rigenerazione dell’esistente, interagire e quindi potenziare i vari progetti strategici in corso di realizzazione e progettazione: sono questi tre dei principali obiettivi che l’Amministrazione intende perseguire attraverso l’opportunità offerta dalla Legge regionale urbanistica: la Giunta comunale ha infatti approvato l’avviso pubblico per la presentazione di “manifestazioni di interesse” che indica i termini, i contenuti e le modalità con le quali i privati possono avanzare le loro proposte per progetti che consentano di dare immediata attuazione a parte delle previsioni contenute nel PSC.

Vediamo nei dettagli gli obiettivi e le procedure.

L’articolo 3 del bando dell’avviso pubblico della manifestazione di interesse indica gli obiettivi da raggiungere:

1) incrementare il livello di occupazione favorendo l’impresa;
2) migliorare la qualità della città pubblica e accrescere la quantità di dotazioni specialmente in aree sotto dotate;
3) creare integrazione con i progetti strategici in corso di realizzazione o in fase di progetto;
4) incrementare la capacità di resilienza urbana e migliorare l’inclusione sociale, rigenerare le aree caratterizzate da degrado edilizio – ambientale e contribuire a ridurre la marginalità economica;
5) migliorare l’attrattività turistica della città anche mediante interventi che favoriscono la destagionalizzazione.
6) migliorare le condizioni di sicurezza e di sostenibilità attraverso efficientamento energetico dell’edificato esistente;

L’articolo 4 riguarda gli indirizzi dimensionali agli interventi di sviluppo residenziale.Considerati da un lato il dimensionamento del PSC e dall’altro l’orizzonte temporale per la definizione degli accordi operativi, che l’art. 4 della LR 24/2017 fissa al 01/01/2023, si ritiene che la richiesta di nuovi alloggi possa essere integralmente assolta dall’attuazione della strumentazione urbanistica vigente e da quella conseguente i provvedimenti descritti al precedente art. 1. L’Amministrazione si riserva di ritenere compatibili proposte che concorreranno all’attuazione di progetti strategici, in conformità ai criteri fissati dal successivo articolo 11, e che pertanto dovranno essere recepiti dal Consiglio Comunale nel conseguente Atto d’indirizzo. Con questo articolo si vuole bloccare nuovo residenziale oltre a quello prevista dal Psc. Tuttavia La Giunta comunale non esclude di prendere in considerazione anche proposte con incremento di residenziale se finalizzati alla realizzazione di progetti strategici.

L’articolo 6 definisce quali sono gli ambiti dove è possibile presentare le manifestazione di interesse.

  • Ambito Città Storica (ACS) limitatamente alle aree di cui al comma 5 dell’art. 5.1 del PSC secondo gli obiettivi già indicati al comma 13 dello stesso articolo;
  • − Colonie marine;
  • − Ambiti per nuovi insediamenti specializzati per attività produttive, per le attività commerciali sono ammesse proposte riguardanti le attività di rilievo comunale limitate alle medie e piccole strutture di vendita.
  • − Sub-ambiti ASP.T (Ambiti consolidati specializzati per attività produttive prevalentemente Manifatturiere) –Parchi tematici.
  • − Poli funzionali (APF);
  • − Ambiti urbani da riqualificare (AR);
  • − Ambiti consolidati costituiti da aree libere o edificate solo parzialmente (AUC.6) dove è richiesta la realizzazione di un mix funzionale tra le diverse funzioni previste;
  • − Ambiti consolidati (AUC.U, AUC.T e ASP) subordinati ad attuazione indiretta, qualora lo strumento attuativo sia scaduto senza dare attuazione o dando attuazione parziale alle previsioni in esso contenute;
  • − Ambiti consolidati costituiti da aree libere (AUC.T6) superiori a 8000 mq come individuate dalla tav. 3 del PSC la cui attuazione sia funzionale al “Parco del Mare”;
  • Eventuali proposte riguardanti aree non comprese nei suddetti ambiti o solo parzialmente comprese, potranno essere valutate ammissibili nel caso in cui esse siano funzionali all’attuazione o al completamento di un progetto strategico, con particolare riferimento agli interventi riguardanti il Parco del Mare”, o di integrazione con le parti comprese negli ambiti territoriali oggetto del presente avviso.

Le “manifestazione di interesse”, unitamente alla documentazione prevista e richiesta, dovranno pervenire entro 90 giorni continuativi dalla data di pubblicazione del presente avviso all’Albo Pretorio on-line del portale istituzionale del Comune di Rimini. Indicativamente all’inizio di giugno 2019

Testo del bando ufficiale e modello di domanda di partecipazione

Scroll Up