Home > Ultima ora cronaca > Rimini, pusher lancia monopattino contro i Carabinieri e tenta la fuga: arrestato

Rimini, pusher lancia monopattino contro i Carabinieri e tenta la fuga: arrestato

Nella serata del 13 agosto i Carabinieri di Rimini, durante i controlli hanno arrestato, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, K. K. 20/enne albanese, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

Nello specifico i militari hanno controllato l’uomo a bordo del suo monopattino elettrico, in atteggiamento sospetto, nella zona di Marina Centro. Il giovane per sottrarsi al controllo e alle proprie responsabilità, non ha esitato a scagliare addosso ai Carabinieri il proprio monopattino e uno di questi ha riportato lesioni. Il 20enne ha tentato la fuga ma è stato fermato immediatamente dopo. Una volta in sicurezza è stato sottoposto a perquisizione personale a seguito della quale è stato trovato in possesso di 13 dosi di cocaina. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.

Condotto in caserma, K.K. è stato dichiarato in arresto e, espletate le formalità di rito, è stato ristretto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Rimini Principale. A seguito dell’udienza, l’A.G. di Rimini ha convalidato l’arresto e l’extraue ha patteggiato anni 1 mesi 2 e giorni 20 di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale.

Ultimi Articoli

Scroll Up