Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini. “Rimini Porto Sicuro”. Tanta partecipazione al porto per la Giornata internazionale del Rifugiato. Le foto

Rimini. “Rimini Porto Sicuro”. Tanta partecipazione al porto per la Giornata internazionale del Rifugiato. Le foto

Un ponte di musica, danza e parole grazie al contributo di tanti artisti che hanno deciso di metterci la faccia e impegnarsi in prima persona. Sei ore di musica e di riflessioni in un luogo simbolico, sia perché parte dell’identità della città, sia perché rappresenta un punto di partenza e di approdo: è in corso l’iniziativa dalle 18 in poi al molo “Rimini porto sicuro” organizzata dall’associazione Arcobaleno e dal Comune di Rimini in occasione della “Giornata internazionale del rifugiato”, indetta dalle Nazioni Unite per ricordare l’approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo. 

Un evento che vede alternarsi sul palco alcuni nomi storici della musica italiana, come Modena City Ramblers, Pierpaolo Capovilla, “I racconti delle nebbie” (Paolo Benvegnù e Nicholas Ciuferri con Nicola Cappelletti), O Zulù dei 99 Posse, i Punkreas, Giulio Casale, Cesare Malfatti e i Marlene Kuntz, che interverranno tutti a titolo gratuito, accomunati dall’esigenza di lanciare un messaggio di apertura e di solidarietà e di prendere posizione su un tema di sempre stringente e drammatica attualità. 

Tanta la gente che partecipa

Scroll Up