Home > Cronaca > Rimini. Trentaduenne si getta dalla ruota panoramica. Morto sul colpo

Rimini. Trentaduenne si getta dalla ruota panoramica. Morto sul colpo

Poco prima di mezzanotte di lunedì 29 luglio un ragazzo di 32 anni residente con la famiglia a Rimini ma nato a Londra si è tolto la vita precipitando dal punto più alto della ruota panoramica di piazzale Boscovich a Rimini.

I testimoni, molti turisti ancora presenti nell’area ed i gestori della ruota sono concordi nell’ esposizione di quanto accaduto: l’uomo era salito sulla ruota panoramica nella cabina N. 15, una volta raggiunto il punto più alto si è spogliato  ha superato il cancelletto di sicurezza della cabina  e si è gettato nel vuoto. L’altezza in quel punto è di oltre 55 metri. Nel volo ha urtato una delle strutture portanti della giostra. Ai genitori è toccato lo straziante compito di riconoscere il cadavere del figlio sotto l’attrazione.

Inutili i soccorsi dei presenti e del 118 prontamente giunto sul posto. Il ragazzo era deceduto sul colpo. La Polizia sta svolgendo le indagini coinvolgendo anche la Scientifica.

Il giovane era molto conosciuto in città, in passato ha lavorato come traghettatore tra il porto e la darsena del capoluogo romagnolo di cui era titolare assieme al fratello. In passato aveva anche dato una mano ai gestori di un noto locale riminese.

Intano la società Thewheel Srl, proprietaria e gestrice della Ruota Panoramica di Rimini, unitamente al suo personale e ai collaboratori tutti, esprime il suo più profondo e sincero cordoglio alla famiglia, agli amici e ai conoscenti della persona che ieri sera ha perso la vita: “In un momento così doloroso, è inutile esprimere qualsiasi altra cosa che non sia rispettoso e doveroso silenzio”.

Scroll Up