Home > Ultima ora cronaca > Rimini, si lancia dalla finestra per sfuggire all’arresto dei poliziotti

Rimini, si lancia dalla finestra per sfuggire all’arresto dei poliziotti

Mattinata turbolenta quella di ieri per una pattuglia della Polizia di Stato di Rimini intervenuta in Via Goito perchè all Questura era stata segnalata l’occupazione abusiva di due case disabitate.

Non a caso, non appena entrati in una di queste, i poliziotti hanno sorpreso un uomo che bivaccava all’interno. Peccato che quest’ultimo non abbia gradito la visita delle divise e abbia iniziato subito a sferrare calci e pugni all’indirizzo dei due poliziotti intervenuti arrivando addirittura a lanciarsi dalla finestra e a rovinare a terra nel cortile interno allo stabile.

I due agenti lo hanno dunque subito bloccato – uno percorrendo le scale, l’altro saltando dalla finestra – chiamando in soccorso una ambulanza del 118 : nel tentativo di fuggire l’uomo si era infatti procurato una frattura.

Nel mentre sopraggiungeva anche la Polizia scientifica per gli accertamenti di rito. Che hanno permesso di scoprire la reale identità dell’uomo, J.M., tunisino classe 78 con una sfilza di procedimenti penali a carico. Solo nell’agosto 2019 era stato scarcerato dalla casa circondariale di Modena dove era stato recluso per per resistenza a pubblico ufficiale rapina e furto. Nel 2014 tra le varie vicende emerse, era stato denunciato a Rimini  per furto aggravato e ancora per resistenza a pubblico ufficiale e porto d’armi abusivo.

Ieri è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per occupazione abusiva di terreni. Nella mattinata odierna comparirà di fronte al giudice del Tribunale di Rimini per la celebrazione del rito direttissimo.

 

Scroll Up