Home > Ultima ora Attualità > Rimini, sicurezza nell’autotrasporto: 21 multe su 23 camion controllati

Rimini, sicurezza nell’autotrasporto: 21 multe su 23 camion controllati

Undici specifici controlli, svolti in quasi due mesi su tutto il territorio comunale, hanno portato al controllo di 23 veicoli e conducenti, con 21 infrazioni riscontrate. Questi i numeri relativi ai controlli dell’attività di controllo sull’autotrasporto, svolta a gennaio e febbraio 2019 dalla Polizia Municipale di Rimini. Un’azione portata avanti da 4 agenti della Polizia Municipale di Rimini, formati per l’utilizzo di una innovativa dotazione tecnologica con bluetooth per i controlli dei cronotachigrafi degli automezzi collegandosi in tempo reale.

Oltre al trasporto merci e rifiuti sono stati controllati autobus e pullman in partenza per gite scolastiche e sociali.

Controllo totale

Orari di guida, turni di riposo, alcol test, efficienza del veicolo, regolare possesso dei titoli previsti e della formazione necessaria per la conduzione dei mezzi, contrasto al lavoro nero. Un controllo totale che possono durare, a seconda dei casi, da un minino di 15 minuti ad un massimo, finora riscontrato, di pià di 2 ore. Dal controllo sullo stato di salute del conducente (con i test su eventuali assunzioni di alcol o droghe), a quello sull’efficienza dei veicoli (dal gruppo ottico, alle gomme, ai battistrada), al rispetto dei turni di riposo e degli orari di guida fino alla verifica di tutti i permessi necessari, compresi anche quelli per eventuali trasporti di rifiuti.

Sono anche previsti ulteriori accertamenti in caso si riscontrino cronotachigrafi “truccati”, utilizzando autofficine autorizzate. Se durante i primi due mesi del 2019 non è stato necessario ricorrere a questa opzione, nel corso del 2018 sono stati 3 i mezzi condotti in queste officine, riscontrando infrazioni che, come conseguenza più grave, possono portare anche al sequestro del mezzo.

Contrasto al lavoro nero, al via la collaborazione con l’ispettorato del lavoro
Contrastare il lavoro nero ha, nel campo degli autotrasporti, un ulteriore valore aggiunto, quello della sicurezza stradale. Proprio per questo la Polizia Municipale di Rimini avvierà nei prossimi giorni e fino a ottobre 2019, con una forte intensificazione nei mesi estivi (in previsione anche dell’approssimarsi delle gite scolastiche) una serie di controlli congiunti insieme all’Ispettorato del lavoro. Il tema è quello della sicurezza stradale ma anche quello della concorrenza sleale di chi svolge questo lavoro in maniera abusiva, mettendo in difficoltà le aziende in regola che si impegnano a svolgere aggiornamenti e formazione dei propri conducenti, sostenendo investimenti in sicurezza.

L’attività di formazione e i corsi di guida sicura

Sensibilizzazione e prevenzione in materia di guida sicura su strada sono il piatto forte di “Io lavoro e guido sicuro” organizzati anche con la collaborazione del Comune di Rimini al Misano World Circuit. Nel corso dell’ultima edizione del 2018 hanno visto la partecipazione di circa 140 persone (in rappresentanza di unacinquantina di aziende le territorio) che hanno avuto a disposizione, 90 turni di prova in auto, 20 in moto, 20 con veicoli industriali e 6 con veicoli modificati per consentirne l’utilizzo a persone disabili.

Io Lavoro e Guido Sicuro vuole promuovere una cultura capace di porre l’attenzione sulla sicurezza in strada come fattore strategico nella lotta contro gli infortuni. In questo modo diminuiscono gli incidenti stradali e il costo sociale derivante da essi. Sono esposti al rischio tutti coloro che per motivi di lavoro si spostano con auto o trasportano, alla guida di un mezzo, materiali e attrezzature in occasione di lavoro o nel percorso casa-lavoro.

Basti pensare che ogni giorno feriale oltre 40.000 persone arrivano a Rimini, prevalentemente per motivi di lavoro e a fine giornata ne escono.

Sono azioni e numeri importanti – spiega l’Amministrazione Comunale di Rimini – quelli messi in campo dagli agenti della Polizia Municipale che, sull’autotrasporto, possono contare su una dotazione tecnologica all’avanguardia. Gli agenti sono stati supportati nelle loro attività da un apposito software, che ha contribuito ad evidenziare le infrazioni commesse dai guidatori, tramite la comparazione digitale dei dati raccolti. Grazie a questa attività, basata su una specifica preparazione e formazione degli agenti, interveniamo sia nella prevenzione per la sicurezza dei lavoratori del settore, sia a garanzia di una maggior regolarità della viabilità stradale della nostra città. Ma i controlli hanno senza dubbio anche contribuito a tutelare meglio le imprese dell’autotrasporto dalla concorrenza sleale di coloro che non rispettano le normative europee, a discapito delle imprese oneste. Grazie alla verifica in tempo reale dei cronotachigrafi, siamo in grado di aumentare la sicurezza dei viaggiatori e dei pedoni. Si tratta di attività che vanno nella direzione di un investimento crescente dell’Amministrazione negli ambiti del trasporto, della sicurezza e della prevenzione stradale”.

Scroll Up